Champions, l'Inter non tradisce

Milito-Cambiasso, Chelsea battuto 2-1

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Champions, l'Inter non tradisce

Questa volta l'Inter non fallisce l'appuntamento con la Champions. I nerazzurri, attesi dal difficile ottavo di finale contro il Chelsea, superano infatti 2-1 la banda di Ancelotti e si aggiudicano il primo round. La gara, aperta fino al termine, è subito in discesa per l'undici di Mourinho, che passa dopo appena 3' con Milito. Il Chelsea reagisce e al 6' della ripresa pareggia con Kalou. Quattro minuti dopo, però, Cambiasso firma il 2-1.

LA PARTITA
C'è molto la mano di Mourinho in questa vittoria dei nerazzurri. C'è la sua mano, perché l'Inter, reduce da una settimana ad alta tensione, riesce a tenere il campo con grande concentrazione e senza isterismi e perché, soprattutto, nonostante un sostanziale equilibrio, il tecnico portoghese vince ai punti la sfida a distanza con Ancelotti. Una sfida a scacchi che comincia da subito. Quando, cioè, il tecnico ex Milan prova si gioca una carta "da vecchio milanista" e piazza Malouda sulla linea dei terzini affidandogli in sostanza un ruolo alla Serginho. Il piano di Ancelotti, che vorrebbe nelle intenzioni tenere basso Maicon, salta però già al terzo minuto, quando il solito Principe Milito piazza la sua zampata: verticalizzazione di Thiago Motta, dribbling a rientrare dell'argentino su Terry e destro micidiale che fulmina Cech.

Immediatamente in vantaggio, l'Inter, però, si smarrisce riesumando vecchi incubi da Champions. Con il passare dei minuti, infatti, invece di insistere per cercare il colpo del ko, i nerazzurri rinculano lasciando l'iniziativa al Chelsea. Che, pur non sbattendosi troppo, si fa vedere pericolosamente dalle parti di Julio Cesar con una punizione di Drogba che si stampa sulla traversa e con un altro paio di conclusioni da brividi. L'azione più pericolosa è però datata 45', quando Kalou, lanciato a rete da un liscio di Zanetti, costringe Samuel, perfetto come Lucio, al fallo da dietro. Sulla carta, rigore ed espulsione sembrerebbero ovvie. Mejuto Gonzalez non la pensa così e grazia i nerazzurri permettendo loro di chiudere il primo tempo in vantaggio.

Quando però il peggio sembra passato, a inizio ripresa Kalou infila un gol pesantissimo in chiave qualificazione. Discesa di Ivanovic sulla destra, palla all'attaccante dei londinesi e piattone dal limite che sorprende Julio Cesar per il pareggio del Chelsea. Che l'Inter sia un'altra Inter rispetto alle passate, disastrose, campagne europee, lo chiarisce però Cambiasso al 10' della ripresa, battendo Cech con un tiro al volo da fuori area. E qui succede quello che nessuno si aspetterebbe. Invece di coprirsi per evitare ulteriori problemi, Mou butta nella mischia Balotelli per tenere a bada le avanzate di Malouda e costringe di fatto il centrocampo di Ancelotti a scaricare il pallone solo su Drogba rinunciando al gioco sulle fasce. Ad approfittare dei problemi del Chelsea sono soprattutto Lucio e Samuel, che inchiodano l'attaccante ivoriano e non concedono più nulla ai Blues. L'Inter, dunque, anche se soffrendo, si aggiudica il primo round e può ora preparare la trasferta di Londra partendo da un sia pur minimo vantaggio. Mourinho, d'altronde, l'aveva detto: la partita decisiva sarà quella di Stamford Bridge. Tutto vero. Non sarà facile, sia chiaro, ma almeno non toccherà rincorrere. E questo, quando due squadre sono equilibrate come Inter e Chelsea, è un vantaggio che potrebbe diventare decisivo.

LE PAGELLE
Lucio 7,5
- Partita pazzesca, sottolineata anche dall'applauso di Mourinho a fine partita. Chiude ovunque e su tutti senza sbagliare un solo intervento. Se Drogba non fa sfracelli il merito è quasi tutto suo.

Samuel 7 - Una sbavatura in occasione del fallo da rigore su Kalou ma, per il resto, una gara quasi perfetta da perfetto gregario di Lucio. Importantissimo nelle palle alte e sempre molto reattivo.

Julio Cesar 6,5 - Reduce da un incidente e con gli occhi pesti che nemmeno Rocky dopo l'incontro con Ivan Drago, non è prontissimo sul gol di Kalou - il tiro, non fortissimo, è però molto angolato e spunta dietro la schiena di Lampard -, ma effettua almeno un paio di parate importantissime.

Balotelli 6,5 - Entra e mette alla berlina Malouda che, oltre a non tenerlo mai, non passa più metà campo nemmeno per sbaglio. Questa volta gioca da calciatore maturo, senza fronzoli e con la giusta determinazione

Kalou 7 - Un gol, un rigore subito (e non fischiato) e molte altre iniziative interessanti. E' senza dubbio il più pericoloso dell'attacco di Ancelotti

Drogba 6 - Lucio e Samuel lo braccano da mastini, eppure qualche cosina alla Drogba riesce a tirarla fuori lo stesso. Per capire appoggiare una mano sulla traversa di Julio Cesar: dopo la punizione dell'ivoriano è ancora lì che trema

Cambiasso 7,5 - Vero, in mezzo al campo c'è da far legna e un po', anche per la giornata di scarsa vena di Motta, si soffre. Il Cuchu, però, che con la Samp ha tenuto in piedi la squadra quando era in nove, non molla un millimetro su nessun avversario e, già che c'è, infila un gol da cineteca: tiro al volo, respinta, di nuovo tiro al volo e ciao Cech. Provvidenziale

di Alessandro Franchetti


IL TABELLINO
INTER-CHELSEA 2-1
Inter (4-3-1-2):
Julio Cesar 6,5; Maicon 6, Lucio 7,5, Samuel 7, Zanetti 6,5; Stankovic 5,5 (39' st Muntari sv), Cambiasso 7,5, T. Motta 5,5 (13' st Balotelli 6,5); Sneijder 6,5; Eto'o 5 (22' st Pandev 5,5), Milito 7. A disp.: Toldo, Cordoba, Mariga, Quaresma. All.: Mourinho
Chelsea (4-3-3): Cech 5,5 (17' st Hilario sv); Ivanovic 6,5, Carvalho 6, Terry 5,5, Malouda 6; Ballack 6, Mikel 6, Lampard 6; Kalou 7 (33' st Sturridge 6,5), Drogba 6, Anelka 6. A disp.: Bruma, Alex, Belletti, J. Cole, Borini. All.: Ancelotti
Arbitro: M. Gonzalez
Marcatori: 3' Milito, 10' st Cambiasso (I), 6' st Kalou (C)
Ammoniti: T. Motta, Milito (I), Kalou (C)
Espulsi: nessuno

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento