TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI

SportMediaset

La Nazionale che verrà: Donnarumma, Caldara e Rugani per la rinascita

Il flop mondiale accelera la rivoluzione. Un grande futuro si costruisce dalla base

di MAX CRISTINA

La Nazionale che verrà: Donnarumma, Caldara e Rugani per la rinascita
Il day-after lo 0-0 contro la Svezia che ha escluso l'Italia dalla partecipazione al Mondiale a 60 anni dall'ultima volta è scattata la caccia ai colpevoli. Il ct Ventura e la Figc con Tavecchio e il suo staff è sotto accusa. Nel mirino l'intero sistema giovanile italiano, tra chi auspica decisioni drastiche e chi una rivoluzione vera e propria a tratti anche anacronistica, come il ritorno alla limitazione del numero di stranieri in campo. Propositi bellicosi, non può essere altrimenti, ma la tragedia sportiva sarà servita a qualcosa solo se sfruttata con intelligenza. Con o senza tabula rasa dietro le scrivanie, gli addii alla maglia azzurra di Buffon, De Rossi, Barzagli e probabilmente altri come Chiellini, costringe tutto il movimento a voltare pagina lasciandosi alle spalle un gruppo storico capace in alcuni elementi di trionfare nel 2006, ma mai adeguatamente rifornito di alternative valide nel decennio successivo.

L'obiettivo è l'Europeo itinerante del 2020, quello che sarà disputato in 13 città in giro per l'Europa (Roma la rappresentante italiana) ma che di sicuro non avrà il fascino del passato e della storia. Poco importa, l'Italia è chiamata a rialzarsi subito a prescindere da chi sarà nominato come nuovo commissario tecnico che, a scanso di clamorosi crolli, avrà il vantaggio di non poter fare peggio di chi l'ha preceduto. E di talento ne avrà a disposizione, da crescere, coltivare e lanciare con sicurezza.

Sì perché nell'Italia che verrà ci sarà buona parte di quella Under 21 considerata da tutti come la migliore degli ultimi anni prima dell'Europeo di categoria chiuso in semifinale in Polonia lo scorso giugno. Una selezione esaltata, mai come prima imbottita di titolari dotati di grande tecnica, che ha deluso un po' le aspettative ma che trasudava potenziale da tutte le parti. I guanti di Buffon saranno affidati a Donnarumma, l'unico con Bernardeschi e Gagliardini ad essere considerato anche da Ventura con una certa continuità. Ma non solo.

La sfida più grande del futuro calcistico italiano e del nuovo tecnico chiamato a formare una squadra con il meglio tricolore sarà quella di costruire un gruppo in grado di esaltare le qualità dei nostri giocatori migliori. Il talento di Insigne, per esempio, dovrà essere valorizzato così come quello di Belotti come centravanti. Ma il compito più difficile sarà quello di rinnovare completamente un reparto difensivo che di colpo sarà privato della BBC, dove con la prima iniziale si intende Buffon e non Bonucci, quello che probabilmente sarà il prossimo capitano azzurro. Una spina dorsale importante da trovare e consolidare, con Rugani, Caldara e Romagnoli in rampa di lancio e un attacco che, a differenza del passato, sforna più mezzepunte che altro.

Insomma, guardando anche un po' più in là visto che di tempo - purtroppo - ce ne sarà, bisognerà tenere d'occhio anche i ragazzi dell'Under 2020 che lo scorso maggio ha conquistato uno storico terzo posto al Mondiale Under 20. Con Orsolini e Favilli, per fare due nomi, ma anche Barella e Mandragora, giocatori che - per ruolo - serviranno come il pane in mezzo al campo. Così come la nascita di un feeling mai sbocciato tra Verratti e la maglia azzurra.

LA POSSIBILE ITALIA CHE VERRA'

Portieri: Donnarumma, Cragno, Perin, Sirigu
Difensori: Caldara, Romagnoli, Rugani, Astori, Zappacosta, Darmian, D'Ambrosio, Conti, Barreca, Romagna, Pezzella, Dimarco, Ferrari
Centrocampisti: Verratti, Gagliardini, Pellegrini, Benassi, Mandragora, Barella, Bonaventura, Cristante, Jorginho, Candreva, Spinazzola
Attaccanti: Insigne, Belotti, Orsolini, Favilli, Bernardeschi, Immobile, Chiesa, El Shaarawy

TAGS:
Nazionale
Italia
Futuro
Tavecchio
Ventura

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X