Repesa, ultima chiamata: se perde, sarà addio

Domani in Eurolega l'ultima gara del 2016. La crisi lunga un mese

Repesa, ultima chiamata: se perde, sarà addio

Ultima partita del 2016, ultima di andata in Eurolega e ultima chiamata per Jasmin Repesa. Domani (giovedì) sera al Forum di Assago contro lo Zalgiris Kaunas il coach croato dell'EA7 Milano si gioca la panchina, con l'assistente Massimo Cancellieri pronto ad ereditarne le redini del gruppo.

La squadra è sprofondata in una crisi lunga più di un mese: l'Olimpia non vince in Eurolega da ben 44 giorni, periodo in cui ha raccolto sette ko consecutivi, e ha perso due delle ultime tre anche in Serie A. Repesa si traveste da psicologo ("I fischi sono rivolti verso di me, non verso i giocatori: abbiamo bisogno del nostro pubblico") e da dottore ("E' una partita che in qualche modo dobbiamo vincere perché solo una vittoria può curare i nostri mali") per cercare di uscire da questo momento nero.
"E' un periodo estremamente difficile - ammette il coach -, abbiamo perso tante partite e siamo senza fiducia nei nostri mezzi. Si nota nei momenti duri delle partite. In quei frangenti non riusciamo a fare le cose semplici, contrastare a rimbalzo e fermare i contropiedi. Abbiamo bisogno di stare tutti insieme uniti e avere fiducia gli uni negli altri, non è il momento di puntare l'indice su questo o quello".

Sfida particolare per Mantas Kalnietis: "Non è una partita qualunque per me, non è la prima volta che affronto la mia ex squadra ma in questo momento l'unica cosa che conta è vincere per uscire da questa situazione. I nostri problemi al momento non sono tecnici o atletici ma mentali. Prendiamo parziali e improvvisamente si spegne la luce. Dobbiamo evitarlo da subito". Oppure sarà rivoluzione.

TAGS:
Basket
Armani
Repesa

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X