Nba: Toronto vince il big match contro Houston, i Clippers stendono LeBron

I Raptors consolidano la vetta a Est, cade Golden State a Portland. Los Angeles manda al tappeto i Cavs

Nba: Toronto vince il big match contro Houston, i Clippers stendono LeBron

E' stata una notte Nba ricca di emozioni con i riflettori puntati sul big match tra Houston e Toronto. Alla fine i Raptors, nonostante i 40 punti di Harden, la spuntano per 105-108. I Los Angeles Clippers riescono ad arginare Cleveland con il punteggio di 102-116, invece Golden State si deve arrendere a Portland per 108-125. Vittorie importanti anche per Detroit, Indiana, Utah, Milwaukee, Denver e Sacramento.

HOUSTON ROCKETS-TORONTO RAPTORS 105-108
Il big match di questa notte di Nba, le dominatrici delle due due Conference una di fronte all'altra. Un match molto equilibrato, ma alla fine è Toronto ad esultare, brava comunque a partire meglio, specie nel primo quarto, invece Houston non è riuscita nel finale a rimontare lo svantaggio. Per i Rockets si è messo in evidenza James Harden, autore di 40 punti, invece il compagno Clint Capela fa registrare una doppia doppia di 13 punti e altrettanti rimbalzi, ma tutto ciò alla fine non è bastato. De Rozan e Lowry, grazie ai loro 23 e 30 punti, permettono ai Raptors di consolidare la leadership a Est, invece Houston, anche a causa della caduta di Golden State, rimane prima a Ovest.

CLEVELAND CAVALIERS-LOS ANGELES CLIPPERS 102-116
Primo e quarto quarto straordinari di Los Angeles, che manda al tappeto Cleveland. Come al solito LeBron James è il leader dei Cavaliers, con una doppia doppia di 25 punti e 10 rimbalzi, ben assistito da Nance Jr. e Clarkson, 21 punti in 25'. Jordan invece ha fatto registrare una doppia doppia considerevole, ossia 20 punti e ben 23 rimbalzi, ben assistito da Harris, 23 punti, e Harrell, 20 punti. I Cavs sono sempre terzi a Est.

ATLANTA HAWKS-INDIANA PACERS 87-112
Tutto come da copione, Indiana stende Atlanta, ancora una volta autrice di una brutta performance. Degli Hawks si salvano solo Schroder e Dorsey, il primo con 15 punti, il secondo con 18; buona prova di Bogdanovic, 21 punti, Turner, doppia doppia di 17 punti e 12 rimbalzi, e di Joseph, che chiude a 18 punti. Nella Eastern Conference Indiana è quinta, ma subito dietro Washington e Cleveland, invece Atlanta rimane fanalino di coda.

UTAH JAZZ-MEMPHIS GRIZZLIES 95-78
Vittoria facile per Utah, sempre in controllo della gara fin dal primo set. Doppia doppia per Rubio con 15 punti e 10 rimbalzi, invece Crowder mette a referto 22 punti in 33'; buona prova dall'altra parte di Brooks, autore di 18 punti, ma non basta a cambiare la stagione fin qui disputata dai Grizzlies, ancora ultimi nella Western Conference mentre Utah si avvicina ai play off.

NEW YORK KNICKS-MILWAUKEE BUCKS 112-120
Milwaukee è viva e lo dimostra mandando al tappeto New York. Hardaway Jr. ci mette il suo, con 26 punti, ben assistito da Mudiay, autore di 19 punti, ma Antetokounmpo e Middleton non erano d'accordo e, dall'alto dei loro 28 e 30 punti, regalano il successo alla propria squadra. I Bucks sono ottavi a Est.

WASHINGTON WIZARDS-NEW ORLEANS PELICANS 116-97
Non poteva sbagliare Washington, infatti nella sfida tra le quarte delle due Conference alla fine ha avuto la meglio. In evidenza Porter Jr., 19 punti, e Morris, 17 punti, invece non sono bastati i 20 punti di Darius Miller ai Pelicans per seguire il passo di Portland, terza a Ovest. Invece i Wizards sono col fiato sul collo di Cleveland.

LOS ANGELES LAKERS-DENVER NUGGETS 116-125

Una chance sprecata per Los Angeles che, dopo i tre tempi aveva le mani sul match, per poi subire la rimonta di Denver nel quarto quarto. Lonzo Ball mette a referto 15 punti, invece Lopez è incontenibile, riuscendo a realizzare 29 punti, però Murray, con 22 punti, Jokic e Millsap, entrambi con 21, hanno permesso ai Nuggets di rimanere in zona play off a Ovest.

GOLDEN STATE WARRIORS-PORTLAND BLAZERS 108-125
I campioni in carica rimangono al secondo posto della Western Conference, nonostante il ko di Houston contro Toronto, a causa della pesante sconfitta inflitta loro da Portland. Golden State, senza Curry, ha disputato comunque un'ottima gara, lo dimostrano i 40 punti di Durant e i 25 di Thompson, ma questi numeri vengono spazzati via dai 30 punti di McCollum e dai 28 di Lillard. Portland rimane terza a Ovest.

ORLANDO MAGIC-SACRAMENTO KINGS 88-94
Sfida di bassa quota tra Orlando, penultima a Est, e Sacramento, quartultima a Ovest. Non bastano i 25 punti di Simmons ai Magic, anche perchè dall'altra parte Koufos mette a referto una doppia doppia di 18 punti e 13 rimbalzi mentre Temple realizza 25 punti, bene anche Vince Carter.

CHICAGO BULLS-DETROIT PISTONS 83-99
Un brutto ko quello incassato da Chicago in casa di Detroit. Prestazioni sottotono per i Bulls, infatti il solito Markkanen questa volta chiude solo con 6 punti e 8 rimbalzi, invece dall'altra parte Blake Griffin disputa un'ottima gara, condita da 25 punti, 8 rimbalzi e altrettanti assist, bene anche Bullock, autore di 21 punti. Detroit è nona a Est e continua a rincorrere i play off.

TAGS:
Basket
Nba
Raptors
Clippers
LeBron James
Cavs

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X