NBA: suicidio Warriors, vendetta Knicks

Golden State perde in casa contro Memphis, New York passa a Milwaukee, ok Cavs, Rockets e Celtics

NBA: suicidio Warriors, vendetta Knicks

Otto gare nella notte NBA. Clamoroso a Oakland dove i Golden State Warriors sprecano un vantaggio di 24 punti e perdono in overtime contro i Memphis Grizzlies nonostante 40 punti di Stephen Curry. A Milwaukee i New York Knicks si prendono la rivincita sui Bucks e vincono coi 26 punti di Carmelo Anthony. I Cavs passano a Brooklyn con 36 di LeBron James, i Rockets vincono la settima di fila a Orlando e i Celtics piegano i 76ers.

Sconfitta scioccante per i Golden State Warriors che perdono 128-119 in casa in overtime contro i Memphis Grizzlies. I campioni 2015 arrivano anche a +24, poi iniziano l'ultimo periodo a +19: lì smettono totalmente di giocare e i Grizzlies forzano la gara al supplementare con un canestro di Conley. Nel prolungamento non c'è storia, i Warriors vanno in tilt e perdono per la seconda volta in stagione contro Memphis che ha 27 punti da Conley e Randolph e 23 da Marc Gasol. Golden State, che è la prima squadra a perdere in stagione dopo un vantaggio di almeno 21 punti, ha 27 da Durant e 40 da Stephen Curry (GSW aveva vinto le ultime 25 gare con Steph oltre i 30).

I New York Knicks consumano la vendetta e, dopo la sconfitta allo scadere al Madison di qualche giorno fa, vincono i rimonta 116-111 a Milwaukee contro i Bucks. I Knicks iniziano l'ultimo periodo a -13 e la spuntano grazie ad un Carmelo Anthony da 26 punti e 10 assist e a un Porzingis da 24 e 3 stoppate. Ai Bucks non bastano i 25 a testa di Parker e Antetokounmpo. Restano bollenti gli Houston Rockets che vincono 100-93 a Orlando contro i Magic con 19 punti di Ryan Anderson e 14 con 10 assist di James Harden e stampano la settima vittoria di fila.

I Cleveland Cavs ritrovano anche Kyrie Irving e passano 116-108 sul campo dei Brooklyn Nets. Kyrie brilla con 32 punti mentre LeBron James spicca con 36 e 9 rimbalzi. Successo in volata dei Boston Celtics che piegano 110-106 i Philadelphia 76ers di un entusiasmante Joel Embiid da 23 punti con 10 su 10 ai liberi. Per Boston ci sono 26 di Bradley, 24 di Thomas e 19, compresa la tripla decisiva, di Horford. Nelle altre gare Washington batte 112-105 Minnesota nonostante 41 punti di Wiggins, i Lakers schiantano i Miami Heat 127-100 con 19 di Deng e i Clippers passano 106-98 a Sacramento contro i Kings con 20 di DeAndre Jordan.

TAGS:
Warriors
Nba
Knicks

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X