Nba: sorrisi per Gallinari e Belinelli, cade Bargnani

Brooklyn sconfitta da Detroit, Denver supera Toronto e Sacramento batte Milwaukee; Cavs vincenti all'overtime con Indiana

Nba: sorrisi per Gallinari e Belinelli, cade Bargnani

È una notta Nba che parla azzurro: ottime prove per gli italiani d'America, che collezionano due vittorie e una sconfitta. A partire da Denver: con 13 punti di Gallinari i Nuggets superano 112-93 Toronto, chiudendo la striscia positiva di 11 gare dei Raptors. Belinelli ne fa 18 nel 111-104 di Sacramento su Milwaukee, mentre i 18 di Bargnani non bastano a Brooklyn nel 100-105 con Detroit. Ai Cavs serve un overtime per piegare 111-106 Indiana.

Toronto si era preparata all'impatto con Danilo Gallinari, ma probabilmente non a quello con Nikola Jokic: il rookie serbo va in doppia doppia firmando 27 punti e 14 rimbalzi e firmando il suo personale 'season high'. È la chiave del successo dei Nuggets che regalano al decima vittoria interna al Pepsi Center, nonostante un DeMar DeRozan da 24 punti. L'uomo copertina della Sleep Train Arena è invece Rudy Gay: 32 punti con 9 rimbalzi e 6 assist, per una prestazione super, utile a schiantare i Bucks. A dargli manforte ci ha pensato Marco Belinelli: l'azzuro firma 18 punti (e 6 assist), gettandosi alla caccia di medie realizzative perdute. Senza grossi risultati, nonostante la prova positiva: 5 su 15 dal campo.

La nota stonata arriva ancora una volta da Brooklyn: i Nets cedono ai Pistons. Andrea Bargnani offre una gara convincente (18 punti in 25 minuti con 7-12 overall) ma Detroit è trascinata da un ottimo Andre Drummond (a referto 21 punti e 18 rimbalzi). A proposito di trascinatori: LeBron James nel match con i Pacers cede lo scettro a Kyrie Irving. La guardia porta a casa 25 punti, realizzandone sei soltanto nell'overtime. Il Re si 'limita' ad una doppia doppia da 24 punti e 12 rimbalzi. Si chiama invece Russell Westbrook il dominatore della Chesapeake Energy Arena: tripla doppia per lui (17 punti, 13 rimbalzi e 11 assist) e Okc spazza via 114-98 la resistenza di Washington.

A completare il quadro di giornata sono il 112-97 di Atlanta su Dallas (super Teague da 32 punti), la bella performance di LaMarcus Aldridge nel 107-92 di San Antonio su Orlando e il colpo esterno dei Grizzlies, vincenti sul parquet dei Pelicans, per 110-95. Infine serve un overtime anche a Salta Lake City: i Jazz hanno la meglio 105-96 di Chicago.