Nba, playoff: colpi esterni per Cavs e Spurs

Cleveland travolge gli Hawks ad Atlanta e si porta sul 3-0 mentre San Antonio vince ad Oklahoma City e conduce 2-1 nella serie

Afp

Due gare 3 nella notte dei playoff Nba. I Cleveland Cavaliers battono 121-108 a domicilio gli Atlanta Hawks, si portano sul 3-0 e mettono una bella ipoteca sul passaggio alla finale della Eastern Conference: 24 punti per LeBron James. Tornano a condurre la serie, 2-1, i San Antonio Spurs che sbancano 100-96 il parquet degli Oklahoma City Thunder al termine di un match molto equilibrato: decide Leonard, 31 punti.

Ad Atlanta gli Hawks, sotto 2-0, provano a riaprire la serie ma non c'è nulla da fare contro questi Cleveland Cavs che vincono 121-108 e ipotecano il passaggio del turno. L'avvio è degli ospiti con un bollente Love che segna i primi 13 punti della squadra (21 e 15 rimbalzi per lui alla fine) e i Cavs sono avanti 38-30 nel secondo periodo. Atlanta però ha una grande reazione e, grazie soprattutto alle triple di Korver, 18 con 6 su 11 dall'arco, ribalta il risultato e va all'intervallo avanti 63-55. Nel terzo periodo Atlanta tiene la testa avanti ma nel quarto quarto si scatena la furia di Cleveland: la squadra di coach Lue infila una serie di triple per annullare lo strappo e sorpassare sul 104-103, poi sono Frye, 27 punti, e Love, a chiudere il discorso con altre due bombe per il 116-106 che manda gli Hawks al tappeto. I Cavs, che tirano 21 su 39 da tre, hanno anche 24 punti da LeBron James e da Kyrie Irving. Domenica alle 21.30, ora italiana, gara 4 ancora ad Atlanta.

Forti del successo in gara 2 in Texas, gli Oklahoma City Thunder vogliono sfruttare il fattore campo in gara 3 e portarsi avanti nella serie ma devono fare i conti con dei solidissimi San Antonio Spurs che si impongono 100-96 e tornano loro al comando nel confronto per 2-1. I neroargento di coach Popovich iniziano forte e a cavallo dei primi due periodi toccano il +15 sul 35-20 grazie all'impatto dalla panchina di Ginobili e West, 12 punti in coppia. I Thunder si rifanno sotto e all'intervallo sono a -5. Nel terzo periodo la musica non cambia, con gli Spurs a guidare grazie ai canestri di Leonard e Parker, e OKC a restare agganciata grazie a Durant e Westbrook. Nel quarto periodo, con due triple in fila di Westbrook e dello stesso Ibaka, 31 e 15 punti rispettivamente, i Thunder mettono la testa avanti sull'81-77. San Antonio però non si scompone e torna a condurre: è Leonard, 31 punti e 11 rimbalzi, a firmare le giocate decisive con la rubata e il canestro del +5, e poi con i liberi del 98-94 a 18 secondi dalla fine dopo un rimbalzo offensivo su errore di Aldridge, autore di 24 punti. Gara 4 è in programma la notte tra lunedì e martedì sempre a Oklahoma City.

TAGS:
Nba
Playoff