Nba: paura per Gallinari, i Nuggets cadono a Dallas

Distorsione alla caviglia per l'azzurro nel match vinto dai Mavs all'overtime sui Nuggets. Perdono anche i Kings di Belinelli

Nba: paura per Gallinari, i Nuggets cadono a Dallas

Notte amara per i colori azzurri in Nba. Danilo Gallinari è costretto ad uscire dal campo per una distorsione alla caviglia destra nel match perso 122-116 all'overtime dai suoi Nuggets a Dallas. I Mavs, sotto anche di 23, rimontano alla distanza grazie al finale da urlo di Raymond Felton e chiudono i conti al supplementare. I Clippers affondano 117-107 i Kings con un super Chris Paul autore di 40 punti e 13 rimbalzi. Solo 2 punti per Belinelli.

Preoccupano parecchio le condizioni di Gallinari, uscito nel corso del terzo quarto per una distorsione alla caviglia. I primi accertamenti hanno escluso fratture ma verrà sottoposto ad una nuova risonanza magnetica al rientro a Denver: si teme un lungo stop. "Questo infortunio è peggiore di quello che ho avuto due mesi fa", ammette lo stesso Gallo che a dicembre è stato fermo 6 gare sempre per un problema alla caviglia. Fino al momento della sua uscita l'ex giocatore di Milano aveva totalizzato 12 punti con 7 rimbalzi all'American Airlines Arena di Dallas. Una volta perso il Gallo, i Nuggets si sono sciolti concedendo ai Mavericks la possibilità di rimontare. I texani, spinti dai 27 punti di Parsons e dai 20 di Nowitzki, arrivano al supplementare grazie al canestro in chiusura di quarto quarto di Felton. Il 27enne della Florida mette anche a segno 8 dei suoi 16 punti nel decisivo overtime.

I Clippers si sbarazzano agevolmente dei Kings alla Sleep Train Arena di Sacramento con Chris Paul che mette a referto il suo season-high da 40 punti e 13 assist. Per i padroni di casa DeMarcus Cousins sfiora la sua quinta tripla doppia in carriera collezionando 26 punti, 15 rimbalzi e 9 assist. Rudy Gay si ferma a 23 punti mentre Belinelli ne segna solo 2 in 13 minuti. I Raptors si aggiudicano il big match di giornata a Est: battuti 99-97 i Cavaliers con 43 punti di un sontuoso Kyle Lowry, al suo career-best. Sulla sirena LeBron James (25) ha la possibilità di ristabilire la parità ma il suo tiro non colpisce nemmeno il ferro. Cleveland resta comunque al comando a Est (con un record di 41-16) davanti a Toronto (39-18).

Con Kobe Bryant out per un infortunio alla spalla destra, i Lakers vengono travolti 112-95 allo Staples Center dai Grizzlies con 21 punti di P.J. Hairston e 19 di Vince Carter. Si ferma a tre la striscia di vittorie consecutive di Chicago: i Bulls, orfani di Rose e Butler, perdono 103-88 ad Atlanta. Hawks trascinati da Jeff Teague (19 punti) e Paul Millsap (12 punti e 13 rimbalzi).

TAGS:
Gallinari
Nba
Basket
Denver