NBA: LeBron James manda al tappeto Belinelli, Cleveland travolge Atlanta

Spurs ko contro Dallas

NBA: LeBron James manda al tappeto Belinelli, Cleveland travolge Atlanta

Un LeBron James da record, con 17 assist a referto – il suo massimo in carriera – trascina Cleveland contro gli Atlanta Hawks nella notte Nba (123-114) e conferma i Cavaliers al secondo posto in Eastern conference. Belinelli segna 8 punti ma i suoi escono di scena dopo un quarto. Detroit cade in casa con Denver per 84-103 e abbandona la zona playoff. A Ovest fa rumore la sconfitta di San Antonio, che crolla sotto i colpi di una scatenata Dallas.

CLEVELAND CAVALIERS-ATLANTA HAWKS 123-114
King James sempre più trascinatore. Cleveland non dà tregua e prende a pallonate Atlanta: venti triple totali (record stagionale) per massacrare la squadra di Belinelli e rispondere a Boston. LeBron mette a referto 25 punti e 17 assist, ma non solo. È il primo giocatore negli ultimi vent'anni a riuscire a terminare un match in cui ha tentato almeno dieci tiri, con una percentuale dal campo superiore all’80%. Di contro, Belinelli non riesce a fare più del minimo sindacale in una squadra che è in evidente stato di crisi tecnica a fisica. Otto punti in 20' per l'azzurro, 2/5 dall'arco e tanta fatica – come tutti gli Hawks – nel riuscire a gestire l'uragano Cleveland.

DETROIT PISTONS-DENVER NUGGETS 84-103
Alla Little Caesars Arena i Nuggets mettono il turbo nel terzo quarto e si prendono la vittoria dopo la delusione patita coi Pacers nell'ultimo turno. Quattro uomini in doppia cifra per Denver, stabile al quinto posto nel raggruppamento occidentale. Detroit è al sesto ko consecutivo, costato per ora l'abbandono della zona playoff: Galloway è il top scorer con 18 punti di cui 5 triple e tre liberi.

NEW YORK KNICKS-LOS ANGELES LAKERS 113-109 DOPO OT

Si battono e corrono, ma i Lakers alzano bandiera bianca nell'overtime al Madison Square Garden. Ci sono sei uomini in doppia cifra per entrambe, ma il plus della serata è il 40.9% dall'arco con cui i Knicks chiudono l'incontro, piazzandosi all'ottavo posto a Est. Statuario Porzingis, con 37 punti e 11 rimbalzi totali.

BROOKLYN NETS-WASHINGTON WIZARDS 103-98

I Nets superano Washington in una gara punto a punto. Sette uomini oltre i 10 punti per Brooklyn, che nel finale infilano la tripla del sorpasso (100-98) e chiudono con un +5 che ha il sapore della mezza impresa. Ai Wizards non bastano i 28 punti di Beal.

DALLAS MAVERICKS-SAN ANTONIO SPURS 95-89
Il rientro in campo di Kawhi Leonard (ultima apparizione in gara-1 delle finals di conference a Ovest contro Golden State) non è particolarmente dolce. Notizia della nottata è infatti il 95-89 con cui Dallas si sbarazza degli Spurs conducendo l'incontro dal primo quarto. Popovich, che ritrova un Leonard da 13 punti in 15', resta terzo ma ha qualcosa da rivedere: i Mavericks chiudono con cinque in doppia cifra e una percentuale del 37.5 dall'arco.

MINNESOTA TIMBERWOLVES-PHILAPELPHIA 76ERS 112-118 DOPO OT

Cresce Philadelphia, e lo fa andando a violare il Target Center in un supplementare necessario dopo il 100-100 dei regolamentari. Doppia doppia per Embiid e Holmes, veri trascinatori non solo in attacco ma anche in difesa. Gli ospiti toccano anche il +9 nell'overtime. Da segnalare i 38 punti di Butler, faro in una serata che è un passo indietro per Minnesota.

SACRAMENTO KINGS-PHOENIX SUNS 99-92
Nella sfida di bassa classifica a Ovest Sacramento si sbarazza dei Suns grazie a Hill e Randolph (35 punti in due) e torna a vincere dopo la mazzata subita dai Raptors. Era una buona occasione, invece, per Phoenix per rimettersi in carreggiata, ma nonostante i 18 punti di Warren è arrivata la quarta sconfitta di fila, la diciannovesima stagionale. 

TAGS:
LeBron James
Cleveland
Nba
Belinelli
Atlanta

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X