Nba, LeBron James incorona Curry: "Mai visto uno come lui"

Dopo il record di triple, arrivano i complimenti da tutto il mondo del basket. Magic Johnson: "Può superare Jordan"

Nba, LeBron James incorona Curry: "Mai visto uno come lui"

"Ragazzo, devi fermarti! Sei assurdo! Non ho mai visto nessuno come lui nella storia del basket!". L'incoronazione, per quanto forse pleonastica, arriva nientemeno che da LeBron James, lui che sarebbe "Il prescelto". Il quale, dopo aver visto l'incredibile e storica prestazione di Steph Curry in Warriors-Thunder, ha affidato a Twitter il proprio pensiero, che è un po' quello di tutti: raramente si è visto un giocatore di basket come Steph Curry.

La grandezza di Curry sta anche nella semplicità in cui, a fine partita, racconta la sua impresa. All'overtime di Warriors-Thunder, sul 118-118, palla in mano e cronometro sotto i 6 secondi. Golden State potrebbe chiamare time-out e avanzare la palla oltre la metà campo, organizzando una rimessa. Niente, la palla va nelle mani di Curry che attraversa la metà campo. Quando rilascia il tiro, da circa dieci metri, nelle immagini si scorge Enes Kanter, in panchina nei Thunder, allargare le braccia, con la palla ancora in volo. Canestro. Vittoria. Record. "Onestamente non sapevo dove mi trovavo - racconta Curry - Ho fatto quel tiro tantissime volte, superi la metà campo con il cronometro che sta corrento, volevo tirare prima che la difesa mi arrivasse addosso. Pensavo solo a quello". Disarmante.

Con quel canestro non solo Curry ha siglato la vittoria, ma ha anche mandato Golden State ai playoff, ha raggiunto quota 288 triple in stagione ("pensavo di chiudere a 300 la stagione"), ma soprattutto ha eguagliato il record di triple in una partita. 12 (su 16 tentativi). Prima di lui ci riuscirono solo Kobe Bryant (12 su 18 il 7 gennaio 2003 in Los Angeles Lakers-Seattle SuperSonics) e Donyell Marshall (12 su 19, ul 13 marzo 2005 in Toronto Raptors-Philadelphia 76ers).

I compagni di squadra lo hanno celebrato prima in campo, poi pubblicamente, tra interviste e social network. Klay Thompson, che ha battuto Curry nella gara del tiro da tre punti all'All Star Game, ha spiegato: "Lo vediamo tutti i giorni fare tiri come questi, lo fa sembrare così facile". Dreymond Green fa capire come vanno le cose in casa Warriors: "Guardate la sua espressione durante il tiro, sembrava dire 'ah, comunque questo tiro entra'. Assurdo". Per Leandro Barbosa "L'impossibile è questione di prospettive", per Harrison Barnes è già l'MVP designato. E per Speights è già santo. Ma la bomba, quella più pesante, la tira Magic Johnson: "Curry ha la possibilità di diventare il più grande giocatore che abbiamo mai visto, se giocherà a questi livelli per le prossime 4-5 stagioni".

TAGS:
Steph curry
Lebron james
Nba