Nba: i Clippers stendono gli Spurs, festa Cavs

La franchigia californiana batte 105-86 San Antonio, Cleveland schianta 106-95 Chicago con 25 punti di James

James (Afp)

Terminata la pausa per l'All Star Game, torna in campo l'Nba. Si ferma allo Staples Center di Los Angeles la striscia di 6 vittorie consecutive degli Spurs, sconfitti 105-86 dai Clippers di Chris Paul, autore di 28 punti e 12 assist. Continua il dominio a Est dei Cavaliers che battono 106-96 i Bulls con LeBron James che sfiora la tripla doppia (25 punti, 9 assist e 9 rimbalzi). A Chicago non bastano i 28 punti del solito Derrick Rose.

Grande prova di forza dei Clippers che, trascinati da Chris Paul, sconfiggono gli Spurs orfani di Kawhi Leonard, out per un problema al polpaccio sinistro. Attimi di commozione per CP3 che in mattinata si era presentato al funerale della moglie del suo ex coach Monty Williams. "Il mio primo pensiero va a lui e alla sua famiglia", spiega Paul al termine del match con gli Spurs. Tutto fin troppo facile per i Cavaliers che si sono sbarazzati dei Bulls in quella che, secondo i pronostici estivi, poteva essere una finale di conference a Est. Troppo pesanti le assenza in casa Chicago: Butler, Mitrovic e Noah sono ancora ai box. Oltre al solito James, Cleveland può godere dell'apporto di Irving (19 punti), Thompson (16 punti e 10 rimbalzi) e di Love (15 punti e 16 rimbalzi). In attesa dello sbarco di Markieff Morris, arrivato nell'ultimo giorno di trade Nba, i Wizards travolgono 103-89 i Jazz con una grande prestazione di Marcin Gortat da 22 punti e 10 rimbalzi.

TAGS:
Basket
Nba
Cavs
Clippers
LeBron James