Nba - Houston sugli scudi, torna alla vittoria Atlanta. Super Wiggins stende i Clippers

I Rockets hanno la meglio su Miami, trascinati dal solito Harden, mentre gli Hawks di Belinelli superano i Jazz

Nba - Houston sugli scudi, torna alla vittoria Atlanta. Super Wiggins stende i Clippers

Altra notte di Nba ricca di emozioni. Successo di Houston contro Miami per 90-99 con Harden protagonista. Serata positiva anche per Marco Belinelli nella vittoria di Atlanta contro Utah 90-104, mentre Sacramento continua a rimanere il fanalino di coda della Western Conference. Non basta un sontuoso Griffin a Los Angeles per superare Minnesota, guidata da uno strepitoso Wiggins, a Denver lo scontro diretto con Portland.

MINNESOTA TIMBERWOLVES-LOS ANGELES CLIPPERS 126-118
Match combattuto ed emozionate, ma, dopo la fine del terzo quarto (conclusosi con il punteggio di 106-106), Minnesota riesce a spuntarla, grazie soprattutto ad Andrew Wiggins, davvero in forma smagliante con i suoi 40 punti, ben supportato da Jeff Teague, 30 punti, e dai 17 rimbalzi di Anthony Towns. I Clippers hanno mollato negli ultimi minuti di gara, nonostante la tripla doppia di Blake Griffin (32 punti, 12 rimbalzi ed altrettanti assist) e i 23 punti di Harrell. I Timberwolves si confermano terza forza a Ovest, alle spalle di Houston e Golden State.

SACRAMENTO KINGS-CHARLOTTE HORNETS 107-112
Ottavo ko consecutivo per Sacramento, che rimane all'ultimo posto della Western Conference: si salvano solo Labissiere, 23 punti in 29', e Hield. Dall'altra parte Charlotte conquista una vittoria importante, grazie soprattutto ai 26 punti e 9 assist di Walker, nonché alla doppia doppia di Dwight Howard (14 punti e 16 rimbalzi).

UTAH JAZZ-ATLANTA HAWKS 90-104
Sicuramente non la miglior partita sotto l'aspetto delle statistiche, ma fatto sta che Atlanta riesce a strappare a Utah un importante successo. Marco Belinelli ha giocato 25' realizzando 11 punti, mentre Dennis Schroder è stato, con i suoi 20 punti, top scorer della gara. Poco o nulla sulla sponda dei Jazz, dove il migliore, in termini realizzativi, risulta essere Alec Burks con 17 punti.

MIAMI HEAT-HOUSTON ROCKETS 90-99
Quarta in classifica di Est contro la seconda di Ovest. Se da un lato la doppia doppia di Hassan Whiteside, 22 punti e 13 rimbalzi, ha tentato di intimorire Houston, dall'altro ci ha pensato James Harden a fare la voce grossa dall'alto dei suoi 28 punti, sufficiente invece la prova di Chris Paul, che chiude con 16 punti, 6 rimbalzi ed altrettanti assist. I Rockets rimangono al secondo posto in classifica della Western Conference, dietro ai campioni in carica di Golden State.

PHILADELPHIA SIXERS-MEMPHIS GRIZZLIES 101-105
Philadelphia paga dazio a Memphis, venendo battuta dopo una partita molto tirata, decisa nell'ultimo quarto. Ai Sixers non bastano i 18 punti di Robert Covington e le doppie doppie di Dario Saric  (22 punti e 10 rimbalzi) e di Joel Embiid (15 punti e 14 rimbalzi). D'altro canto il lavoro di squadra dei Grizzlies ha dato i suoi frutti: top scorer Marc Gasol con 19 punti.

PHOENIX SUNS-MILWAUKEE BUCKS 105-109
Milwaukee vince faticando non poco contro Phoenix. I Bucks vengono portati al successo dal duo Khris Middleton, 35 punti e man of the match, e Malcom Brogdon, che chiude con 32 punti, numeri che oscurano la prestazione di Warren, che si ferma a 23 punti. Milwaukee rimane settima a Est mentre i Suns continuano a navigare nei bassifondi a Ovest.

CHICAGO BULLS-NEW ORLEANS PELICANS 128-132
Ci sono voluti due supplementari per decretare il successo di New Orleans su Chicago, autrice comunque di una grande gara, infatti lo dimostrano le statistiche: le doppie doppie di Jerian Grant, 22 punti e 13 assist, e Lauri Markkanen, 14 punti e ben 17 rimbalzi, nonché i 22 punti messi a referto da Robin Lopez. Se i Pelicans hanno vinto lo devono soprattutto alla fantastica tripla doppia di DeMarcus Cousins con 44 punti, 24 rimbalzi e 10 assist (roba da capogiro) e dai 34 punti del suo compagno d'armi Anthony Davis. New Orleans sesta in Western Conference, in piena zona play off.

WASHINGTON WIZARDS-DALLAS MAVERICKS 75-98
Torna con l'amaro in bocca Washington dalla trasferta di Dallas, non approfittando del ko di Miami e perdendo contro la penultima di Ovest. Non è la giornata migliore per i Wizards: il migliore, per quanto riguarda i punti, è Bradley Beal con 18, mentre Harrison Barnes guida i Mavericks verso una vittoria a sorpresa grazie alla sua doppia doppia di 20 punti e 10 rimbalzi.

PORTLAND BLAZERS-DENVER NUGGETS 101-104
Denver si aggiudica l'importante scontro diretto contro Portland. Per i Blazers molto bene Damian Lillard con 25 punti e 8 assist, buona anche la performance di Nurkic, doppia doppia con 19 punti e 12 rimbalzi, ma il vero fenomeno di questa gara è stato Jamal Murray con i suoi 38 punti. Portland rimane settima nella Western Conference, anche se i Nuggets, con questo successo, si sono avvicinati vertiginosamente.

TAGS:
NBA

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X