Nba: Harden è incontenibile, anche Belinelli si arrende

I Rockets battono gli Hornets e il Barba centra l'11esima tripla doppia stagionale. Cadono i Cavs, vincono gli Warriors

Nba: Harden è incontenibile, anche Belinelli si arrende

Altra prestazione da urlo di James Harden che con 40 punti, 15 rimbalzi e 10 assist trascina gli Houston Rockets al successo contro gli Hornets di Belinelli (15 i punti dell'azzurro): per il Barba si tratta della seconda tripla doppia di fila, l'11esima stagionale. Vince anche Golden State che piega i Miami Heat con 28 punti di Durant e 24 di Curry. LeBron James ne fa 29 ma i Cavs perdono contro i Jazz, i Raptors stendono i Celtics.

Solo tre giocatori nella storia dell'Nba (Pete Maravich, Michael Jordan e Russell Westbrook) erano riusciti nell'impresa di realizzare due triple doppie consecutive con almeno 40 punti, 10 rimbalzi e 10 assist: da stanotte il ristrettissimo club ha in James Harden un nuovo membro. La stella dei Rockets regala un'altra prestazione da urlo trascinando i Rockets alla 31esima vittoria stagionale, la nona consecutiva: ad alzare bandiera bianca stavolta sono gli Hornets, battuti 121-114. Per Marco Belinelli 15 punti in 28 minuti (6/13 dal campo e 3/9 dall'arco dei tre punti).

Nona sconfitta stagionale per Cleveland, piegata dai Jazz che si impongono 100-92: ai Cavs non bastano i 29 punti di LeBron James e la doppia doppia di Thompson (12 punti + 12 rimbalzi), Utah si gode i 28 di Hayward e fa festa. Vincono gli Warriors che - privi di un Thompson non al meglio e fatto rifiatare da coach Steve Kerr - trovano comunque le risorse per piegare Miami (107-95): Durant firma 28 punti, Curry 24 e Green 13.

Nelle altre gare disputate nella notte fa rumore la caduta di San Antonio: gli Spurs, cui non bastano i 30 punti di Leonard, incassano il quinto ko casalingo stagionale arrendendosi ai Bucks che si impongono 109-107 (decisivo Brogdon a 7 secondi dalla fine). Vincono i Raptors che, spinti dalla migliore prova stagionale di DeRozan (41 punti per lui) battono 114-106 Boston giocando un superlativo quarto periodo: ai Celtics stavolta non bastano i punti di Thomas (27 a referto).

Cadono i Bulls, battuti 101-99 dai Wizards di un ottimo Wall (26 punti + 14 assist) che segna il canestro decisivo a 5 secondi dalla sirena. Gli Hawks passeggiano a Brooklyn (117-97), Portland vince facile a Los Angeles contro i Lakers (108-87), Sacramento ha la meglio sui Pistons (100-94).

TAGS:
Nba
Basket
Usa

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X