Nba: Golden State e Cavs si rialzano, Belinelli ko. Perdono gli Spurs

San Antonio cade con Charlotte. Con Curry sottotono Golden State supera Minnesota, mentre un super James trascina Cleveland contro Denver. I Kings di Belinelli sconfitti Chicago

Nba: Golden State e Cavs si rialzano, Belinelli ko. Perdono gli Spurs

Golden State e Cavs rialzano la testa. I Warriors, dopo la bruciante sconfitta con San Antonio, soffrono un'altra gara sottotono di Curry ma alla fine riescono a stendere Minnesota e evitare quella che sarebbe stata la prima striscia negativa della loro stagione. Un super James da 33 punti trascina invece Cleveland coi Nuggets. Serata opaca per Belinelli: Sacramento cade a Chicago, per l'azzurro 9 centri. Lin trascina gli Hornets contro gli Spurs.

Un'altra serata da comune mortale di Curry ("solo" 19 punti), poteva costare a Golden State la prima striscia di sconfitte stagionale: a salvare i Warriors ci pensa però Draymond Green, che entra dalla panchina, mette a referto 24 punti e dà il via alla rimonta dei californiani: a Minnesota finsice 104-109, vittoria numero 63. Non tradisce le aspettative invece LeBron, che dopo il ko contro i suoi Heat trascina i Cavs al successo su Denver 124-91: per King James una tripla doppia da 33 punti, 11 assist e 11 rimbalzi. Niente da fare invece per Marco Belinelli: 9 punti in 22 minuti, con 4/10 dal campo e appena 1/5 dall'arco, i suoi Kings si arrendono 109-102 a Chicago.

Risultato a sorpresa e strepitosa rimonta a Charlotte, dove San Antonio si scioglie dopo un primo quarto chiuso addirittura a +23 (7-30): gli Hornets ribaltano il punteggio grazie soprattutto alla serata di grazia di Lin (29), finisce 91-88. Si rialza dopo due scivoloni anche Indiana, che rifila a Philadelphia la 62.a sconfitta stagionale: 91-75. Vince ancora Boston, che stende 107-96 Orlando con i 28 punti di Thomas, mentre Detroit batte all'ultimo respiro Milwaukee 92-91 e continua la sua corsa per un posto nei playoff. Chiudono il programma la quinta vittoria consecutiva di Washington, 117-102 ad Atlanta grazie ad un super Wall (27 punti e 14 assist), e quella di Memphis a Phoenix (97-103).

TAGS:
Basket
Nba