Nba: Golden State cade a Houston, super Oklahoma

Warriors al tappeto in casa dei Rockets, Cleveland si arrende ai Thunder. Ancora ko Belinelli

Nba: Golden State cade a Houston, super Oklahoma

Nella notte Nba grande sfida a Ovest dove la prima della classe Golden State cade a Houston, in casa della seconda 116-108 con Chris Paul decisivo con 33 punti. Oklahoma asfalta Cleveland 148-124, grazie anche a uno strepitoso Paul George (36 punti). Perde Belinelli: Chicago batte Atlanta 113-97, mentre Miami supera Charlotte 106-105. Milwaukee si arrende a Philadelphia 116-94. Toronto scivola, Minnesota sorride 115-109.

GOLDEN STATE WARRIORS-HOUSTON ROCKETS 108-116
La partita più attesa in questa notte di Nba, la prima della classe fa visita alla seconda della Western Conference. Alla fine è Houston ad interrompere la serie di quattro vittorie consecutive di Golden State. I Rockets conquistano una vittoria importantissima grazie alla doppia doppia di un gigantesco Chris Paul, 33 punti e 11 assist, e ai 22 punti di James Harden. Warriors che, invece, tornano a casa con un boccone amaro da ingoiare nonostante Curry (19 punti), Durant (26) e Green (21) tentino il tutto per tutto fino alla fine.

OKLAHOMA CITY THUNDER-CLEVELAND CAVALIERS 148-124
Pesante ko per Cleveland contro Oklahoma, scatenata ed inarrestabile. I Thunder si aggiudicano il match grazie alle doppie doppie di Westbrook, 23 punti e 20 assist, di Adams, 25 punti e 10 rimbalzi, e quella del solito Anthony, 29 punti e 10 rimbalzi. Trascinatore assoluto Paul George che chiude con 36 punti. Delusione per LeBron James (18 punti) e Isaiah Thomas (24). Cleveland rimane comunque al terzo posto della Eastern Conference.

CHICAGO BULLS-ATLANTA HAWKS 113-97
Sfida fra le squadre di bassa classifica a Est, vinta alla fine da Chicago. Mattatore della partita Robin Lopez, autore di 20 punti e 5 rimbalzi, mentre Belinelli gioca 25' e mette a referto solo 6 punti, senza nessun canestro da tre. Con questa sconfitta gli Hawks rimangono penultimi.

MIAMI HEAT-CHARLOTTE HORNETS 106-105
Miami, dopo una partenza sprint, va sotto nel terzo quarto, rimontando poi nell'ultimo. Molto bene Wayne Ellington con 26 punti e James Johnson con 22. Dall'altra parte amarezza per gli Hornets, nonostante Nicolas Batum (26 punti) e Kemba Walker (22) fossero in serata. Miami quarta forza dell'Eastern Conference, ad un passo da Cleveland. MEMPHIS GRIZZLIES-NEW ORLEANS PELICANS 104-111 Ci prova fino alla fine Memphis, ma alla fine è New Orleans ad esultare. Pelicans che si confermano al settimo posto a Ovest, grazie soprattutto al trio Cousin (24 punti e 10 rimbalzi), Davis (21 punti e 12 rimbalzi)e Holyday (27 punti). Non basta invece una prestazione super di Wayne Sellen, 31 punti, ai Grizzlies.

MILWAUKEE BUCKS-PHILADELPHIA 76ERS 94-116
Brusco stop di Milwaukee, fermata da Philadelphia. I Bucks cadono nonostante la tripla doppia di Khris Middleton (23 punti, 14 rimbalzi e 10 assist), oscurata dalla prestazione di Joel Embiid che, dall'alto dei suoi 29 punti e 9 rimbalzi, guida i Sixers alla vittoria e al sesto posto a Est.

TORONTO RAPTORS-MINNESOTA TIMBERWOLVES 109-115
Altra gara molto combattuta, che ha visto la quarta in classifica di Ovest superare la seconda di Est. Partita straordinaria di Kyle Lowry (40 punti e 5 assist), ben coadiuvato da De Mar Rozan (20 punti e 5 assist), ma nonostante ciò alla fine Towns, con una doppia doppia di 22 punti e 10 rimbalzi, e Wiggins, con 29 punti a referto, mandano al tappeto i Raptors.

LOS ANGELES CLIPPERS-UTAH JAZZ 113-125
Successo a sorpresa di Utah contro Los Angeles. Lou Williams è l'arma in più dei Clippers con 31 punti e assieme a Griffin, 25 punti, non ha mollato un centimetro ma non basta. Ed è così che Mitchell, 23 punti, e Ingles, 21 punti, conquistano una vittoria che proietta i Jazz al decimo posto a Ovest.

DALLAS MAVERICKS-PORTLAND TRAIL BLAZERS 108-117
Come da pronostico Portland supera, anche se con qualche difficoltà, Dallas. Mavericks che rimpiangono i primi due quarti, ma alla fine i numeri di Matthews, 25 punti, di Smith Jr. e Nowitzki, entrambi con 21 punti, vengono messi in secondo piano dal duo Lillard e McCollum, autori rispettivamente di 26 e 31 punti. I Blazers si confermano sesta forza della Western Conference.

TAGS:
Basket
Nba
Golden state
Houston
Cleveland
Oklahoma

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X