Nba: Curry da urlo, Golden State batte i Celtics

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftInternetExplorer4 I Warriors vincono la sfida tra titani con 49 punti di Steph. Oklahoma sbanca Detroit e Carmelo Anthony supera i 25mila punti in carriera /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size:0; mso-tstyle-colband-size:0; mso-style-noshow:yes; mso-style-priority:99; mso-style-qformat:yes; mso-style-parent:""; mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt; mso-para-margin-top:0cm; mso-para-margin-right:0cm; mso-para-margin-bottom:10.0pt; mso-para-margin-left:0cm; line-height:115%; mso-pagination:widow-orphan; font-size:11.0pt; font-family:"Calibri","sans-serif"; mso-ascii-font-family:Calibri; mso-ascii-theme-font:minor-latin; mso-fareast-font-family:"Times New Roman"; mso-fareast-theme-font:minor-fareast; mso-hansi-font-family:Calibri; mso-hansi-theme-font:minor-latin;}

Tempo reale

Nba: Curry da urlo, Golden State batte i Celtics

Nella notte Nba Golden State si conferma la più forte battendo 109-105 i Celtics: 49 punti per Steph Curry. Oklahoma continua a vincere, Detroit capitola 121-108 in un match che consacra Anthony (superata quota 25mila punti in carriera) e regala a George l'All Star Game al posto di Cousins infortunato. Ancora una sconfitta per Belinelli, Washington sbanca Atlanta 129-104. Successi per Miami, Minnesota, Indiana e Denver.

GOLDEN STATE WARRIORS-BOSTON CELTICS 109-105
Golden State consolida il primato a Ovest e supera la capolista di Est, i Boston Celtics, ringraziando uno stratosferico Curry che ha chiuso la partita con uno score da 49 punti (più 5 assist e 4 rimbalzi). I Warriors sono stati premiati anche da un Durant da 20 punti e 9 rimbalzi, mentre Green si è messo in evidenza con una doppia doppia di 15 punti e 11 rimbalzi. Sulla sponda di Boston, non è bastato Kyrie Irving in splendida forma con 37 punti (più 2 rimbalzi e 4 assist), mentre Horford ha chiuso con una doppia doppia di 15 punti e 13 rimbalzi. Bene anche Brown con 20 punti.
 
DETROIT PISTONS-OKLAHOMA CITY THUNDER 108-121
Una vittoria netta e meritata quella di Oklahoma contro Detroit. Serata importante soprattutto per Carmelo Anthony che, grazie ai suoi 21 punti, ha superato quota 25mila punti in carriera guidando i Thunder al successo. Non è solo una notte importante per Anthony, in grande spolvero anche Steven Adams con 21 punti, per non parlare della fantastica tripla doppia di Russell Westbrook con 31 punti, 11 rimbalzi e 13 assist. Non può mancare all'appello Paul George, 26 punti, fresco di convocazione all'All Star Game al posto di Cousins infortunato. Magra consolazione per i Pistons i 21 punti di Harris e la doppia doppia di Drummond con 12 punti e 13 rimbalzi.
 
INDIANA PACERS-ORLANDO MAGIC 114-112
Gara dall'esito scontato, visto la differenza di classifica delle due squadre (nella Eastern Conference, Indiana è sesta mentre Orlando è penultima). Se da un lato Aaron Gordon tenta di combinare qualcosa con la sua doppia doppia, 22 punti e 11 rimbalzi, dall'altra rispondono i Pacers con Oladipo da 24 punti e Stephenson con 21 punti.
 
ATLANTA HAWKS-WASHINGTON WIZARDS 104-129
Brutto ko per Atlanta contro Washington. Wizards che, grazie ai 23 punti e 5 rimbalzi di Morris, continua a consolidare la quinta posizione della Eastern Conference, mentre gli Hawks sono sempre più fanalino di coda: 28 minuti per Marco Belinelli, conditi da 7 punti, 2 rimbalzi e 4 assist.
 
MIAMI HEAT-CHARLOTTE HORNETS 95-91
Successo importante per Miami in casa contro Charlotte che devono arrendersi nonostante la grande performance di Kemba Walker con 30 punti e 6 rimbalzi, ben supportato da Howard, autore di una doppia doppia con 20 punti e 16 rimbalzi. Dall'altra parte il top scorer di squadra è Josh Richardson con 19 punti, mentre Johnson conclude con una doppia doppia di 10 punti e altrettanti rimbalzi. Miami, ora quinta, che resta a Est nella scia di Cleveland, mentre Charlotte continua a rimanere nei bassifondi della classifica.
 
MINNESOTA TIMBERWOLVES- BROOKLYN NETS 111-97
Tutto ok per Minnesota contro Brooklyn. Numeri molto bassi per i Nets, che rimangono nei meandri della classifica a Est, con Okafor miglior realizzatore di squadra  con 21 punti. Per i Timberwolves, grande gara come al solito di Wiggins e Butler, entrambi autori di 21 punti, mentre Towns chiude con una doppia doppia da 16 punti e 19 rimbalzi. Minnesota quarta nella Western Conference, col fiato sul collo di San Antonio.
 
DENVER NUGGETS-DALLAS MAVERICKS 91-89

Ci prova fino all'ultimo Dallas, ma alla fine è Denver ad esultare. Non basta ai Mavericks l'ottima prestazione di Harrison Barnes con 22 punti e 6 rimbalzi, poiché dall'altra parte Jokic fa una tripla doppia da 11 punti, 16 rimbalzi e 11 assist, mentre Harris contribuisce al successo coi suoi 24 punti.

TAGS:
Nba
Golden state
Boston celtics

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X