Nba: Boston e Golden State ok, Washington ai playoff

I Celtics piegano Toronto, gli Warriors superano i Kings. Gli Wizards conquistano il pass per la post-season

Nba: Boston e Golden State ok, Washington ai playoff

Bella vittoria di Boston che batte Toronto 110-99 nella sfida tra prime due forze del gruppo Est. I Celtics ringraziano i 25 punti di Morris. Vince anche Golden State, Sacramento al tappeto 112-96 ma brutto infortunio per Patrick McCaw. Washington stende Charlotte 107-93 e conquista un posto nei playoff blindando la sesta posizione a Est. Vincono anche Brooklyn (110-109 in casa di Miami) e Detroit (115-109 a New York).

BOSTON CELTICS-TORONTO RAPTORS 110-99
Sfida tra titani al Td Garden di Boston con i Celtics, seconda forza del gruppo Est, che continuano nel loro finale di regular season spumeggiante, conquistando la sesta vittoria di fila e mettendo al tappeto la capolista Toronto grazie ad un ultimo parziale da urlo. Il terzo quarto si era chiuso con i Raptors avanti di 2 punti, poi un 28-15 nell’ultimo quarto per Boston che porta ben cinque uomini in doppia cifra: su tutti Marcus Morris (25 punti), poi Jayson Tatum (24) e Rozier (21). Non basta a Toronto un DeMar DeRozan da 32 punti e top scorer del match, doppie doppie per Ibaka (15 punti e 10 rimbalzi) e Valanciunas (13 punti e 11 rimbalzi).

SACRAMENTO KINGS-GOLDEN STATE WARRIORS 96-112
I Warriors ritrovano il successo dopo tre sconfitte di fila e lo fanno al Golden 1 Center di Sacramento, dove i Kings raccolgono la quarta sconfitta nelle ultime quattro partite. La seconda forza del gruppo Ovest, con la testa già proiettata verso i playoff, si fa rispettare con tre giocatori in doppia cifra: Kevin Durant in serata di grazia mette a referto 27 punti e 10 rimbalzi in 31’ di partita, Klay Thompson segna 25 punti e Quinn Cook 10. Sacramento ci prova senza troppa fortuna con Hield (19 punti), Fox (15) e i 12 punti a testa realizzati da Bogdanovic e Cauley-Stein. Da segnalare il brutto infortunio di Patrick McCaw: la guardia dei Warriors è rimasto a terra più di 5’ ed è stato trasportato fuori in barella per un brutto colpo alla schiena dopo un fallo di Carter.

WASHINGTON WIZARDS-CHARLOTTE HORNETS 107-93
Alla Capital One Arena i Wizards fanno un passo decisivo verso la post season battendo gli Hornets nella delicata sfida del gruppo Est. Seconda vittoria nelle ultime tre gare per Washington che ritrova John Wall dopo due mesi di assenza (per lui 15 punti e 14 assist in 33’ di partita). I Wizards dopo i primi due quarti nel segno dell’equilibrio, mettono la freccia nel terzo parziale e nell’ultimo gestiscono il vantaggio fino alla sirena che segna la conquista dei playoff blindando il sesto posto. Top scorer del match Porter con 26 punti e 11 rimbalzi all’attivo, bene anche Beal (22 punti). Gli Hornets ci provano con Howard (doppia doppia da 22 punti e 13 rimbalzi), Monk (17 punti) e lo spagnolo Hernangomez (11 punti) ma arriva comunque il secondo ko di fila.

MIAMI HEAT-BROOKLYN NETS 109-110
Serve un tempo supplementare ai Nets per conquistare una bella vittoria all’American Airlines Arena di Miami, secondo successo consecutivo per Brooklyn e scivolone casalingo per gli Heat (dopo due vittorie di fila) che restano comunque sull’ultimo gradino del gruppo Est che porta ai playoff. I Nets, fuori dalla lotta per la post season, brillano grazie alle splendide performance di Hollis-Jefferson (doppia doppia da 20 punti e 14 rimbalzi), con Caris LeVert a segnare il canestro decisivo e chiudere con 19 punti e 12 rimbalzi all’attivo. Bene anche Harris e Acy con 13 punti a testa, doppia doppia per Dinwiddie (12 punti e altrettanti assist). Per Miami 18 punti a testa per Dragic e Johnson, Olynyk chiude con 16 punti.

NEW YORK KNICKS-DETROIT PISTONS 109-115
Al Madison Square Garden arriva la quarta vittoria consecutiva per i Pistons al nono posto del gruppo Est, ma comunque lontani dalla post season. Perde ancora New York alla quinta sconfitta nelle ultime sei gare. Partita equilibrata e decisa soprattutto nell’ultimo parziale, quando Detroit piazza l’allungo decisivo per una vittoria nel segno di Drummond (22 punti e 17 rimbalzi), Tolliver e Jackson (17 punti a testa). I Knicks si godono solo la splendida serata di Beasley con 32 punti in 28’ di partita, e i 18 punti a testa di Hardaway e Burke (per lui anche 15 assist).

TAGS:
Basket
Nba

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X