Golden State vince ma Houston non si ferma più: Toronto si conferma capolista

Successi per Boston e Oklahoma, cade San Antonio contro New Orleans

Golden State vince ma Houston non si ferma più: Toronto si conferma capolista

Notte di Nba dove la maggior parte dei pronostici sono stati rispettati. Detroit ha la meglio su Milwaukee, 87-110, Toronto si conferma capolista contro Orlando, 117-104, invece Golden State supera 109-101 Washington. Houston non si ferma più e manda ko i Clippers 105-92. Successi per Atlanta, Boston, Phoenix e New Orleans.

MILWAUKEE BUCKS-DETROIT PISTONS 87-110
Successo netto di Detroit, trascinata dalla doppia doppia di Drummond, 15 punti e 16 rimbalzi, e dalle ottime prove di Bullock e Johnson. Questa volta Antetokounmpo non riesce a suonare la riscossa, non male Bledsoe e i suoi 19 punti. Bucks ancora settimi a Est.

TORONTO RAPTORS-ORLANDO MAGIC 117-104

Toronto domina la gara e si conferma capolista dell'Eastern Conference. Tra i Raptors si sono distinti DeRozan, autore di 21 punti, e Lowry, doppia doppia di 17 punti e 11 assist. Statistiche basse invece per i giocatori di Orlando, ormai fanalino di coda a Est dopo il successo di Atlanta.

INDIANA PACERS-ATLANTA HAWKS 102-107
Un ko inaspettato quello di Indiana contro Atlanta, che naviga nelle zone basse della Eastern Conference. Oladipo e Bogdanovic fanno il loro dovere, mettendo a referto rispettivamente 22 e 26 punti; d'altro canto John Collin, nonostante il numero non altissimo di punti, 16, riesce a guidare gli Hawks al successo, abbandonando l'ultimo posto in classifica.

CHARLOTTE HORNETS-BOSTON CELTICS 106-134
Tutto facile per Boston, che continua ad inseguire la capolista di Est Toronto. Charlotte che ha provato a conquistare la vittoria con Howard, 21 punti, e Walker, 23, ma uno straordinario Kyrie Irving, mattatore del match con ben 34 punti, ha condotto i Celtics al successo, mandando un messaggio ai Raptors. Con questa sconfitta gli Hornets rimangono decimi a Est.

GOLDEN STATE-WASHINGTON WIZARDS  109-101

Nella Western Conference Golden State continua ad occupare il secondo posto, continuando a tenere il fiato sul collo sulla capolista Houston. Nuovamente decisivo Kevin Durant con 32 punti, bene anche Curry con 25.  Non basta Porter Jr., autore di una doppia doppia di 29 punti e 10 rimbalzi, ai Wizards, fermi alla quarta posizione a Est.

PHOENIX SUNS-MEMPHIS GRIZZLIES 110-102
Scatenata Phoenix contro Memphis. Devin Booker è il top scorer del match con 34 punti, seguito dai 29 di Jackson e dalla doppia doppia di Jackson (19 punti e 10 rimbalzi). I Grizzlies, nonostante il ko, hanno lottato fino all'ultimo, specie Harrison, 20 punti, e Marc Gasol, doppia doppia di 22 punti e 13 rimbalzi.

OKLAHOMA THUNDER-DALLAS MAVERICKS 111-110
Una gara combattuta fino all'ultimo punto, decisa al supplementare per un solo punto in favore di Oklahoma.  Come al solito sugli scudi George, doppia doppia con 23 punti e 11 rimbalzi, e Westbrook, che eguaglia il compagno ma mette a referto più punti, ben 30. Delusione per Dallas, nonostante i 26 punti di Barnes e i 21 di Powell.

NEW ORLEANS PELICANS-SAN ANTONIO SPURS 121-116
New Orleans supera fuori casa San Antonio. Doppia doppia di spessore per Davis (26 punti e 15 rimbalzi) invece il compagno Holiday chiude con 25 punti. D'altro canto si salva solo Murray, autore di 18 punti. Spurs attualmente quarti a Ovest, incalzati propri dai Pelicans, quinti in classifica.

HOUSTON ROCKETS-LOS ANGELES CLIPPERS 105-92
Sembra una macchina quasi perfetta Houston, che ha superato anche Los Angeles nettamente. Naturalmente in evidenza Harden con 25 punti, ben assistito da Capela e Gordon, entrambi con 22 punti. Non bastano ai Clippers i 24 punti di Tobias Harris e i 16 rimbalzi di Jordan. Rockets sempre al comando della Western Conference, davanti ai campioni in carica di Golden State.

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X