Eurolega, l'Olimpia cade a Madrid: 90-100

Terza sconfitta consecutiva per Milano, che regge un tempo

Eurolega, l'Olimpia cade a Madrid: 90-100

Nella terza giornata di Eurolega l'Olimpia, reduce da due sconfitte, perde anche contro il Real Madrid. Nel primo tempo Milano gioca alla pari degli avversari come dimostra il punteggio all'intervallo (54-54). Nella ripresa però si spegne, perde troppi palloni e sparisce dal campo. Dal canto loro gli spagnoli sfruttano gli spazi lasciati dall'Olimpia e, nonostante una timida reazione degli ospiti, chiudono sul +10 (100-90).

Ci voleva una grande impresa di Milano per uscire vittoriosi da Madrid ma alla fine, nonostante una prova di carattere, non è arrivata. I primi venti minuti sono giocati però a viso aperto dall'Olimpia che non sembra avere timore dei campioni d'Europa del 2015, reduci da due vittorie su due in Europa ma privi di molti giocatori out per infortunio. I ragazzi di coach Pianigiani al WiZinck Center rispondono colpo su colpo ai madrileni andando all'intervallo in perfetta parità (54-54). Il Real Madrid è guidata da un sontuoso Luka Doncic, sloveno classe '99, che piazza 12 punti (unico giocatore di casa che raggiunge la doppia cifra) mentre Milano risponde con i soliti Goudelock e Micov che mettono a segno 12 e 13 punti a testa. L'americano e il serbo sono infallibili dal perimetro non sbagliando mai un tiro da tre punti. Grande prova anche per la riserva lituana Guidatis che in 10 minuti va in doppia cifra con un perfetto 4/4 da due punti e due tiri liberi.

Nella ripresa come nelle prime due partite europee Milano non riesce a tenere il ritmo degli avversari e piano piano esce dal campo. Impressionante il parziale di metà terzo quarto che recita un +20 a favore del Real Madrid con l'Olimpia che non ci capisce più nulla con le giocate del messicano Ayon e dello straripante Doncic. Il terzo quarto finisce con una reazione di orgoglio di Milano che riesce a portarsi a -7 sull'81-74 grazie ai canestri di Guidatis e Theodore che tengono ancora in vita gli ospiti. Nell'ultimo quarto Milano continua a lottare cercando di rimontare lo svantaggio ma il Real Madrid non è di questa idea e con due triple di Campazzo e una di Taylor e Causer chiudono i conti sul 100-90. L'Olimpia ha fatto vedere comunque un buon basket, a parte il calo a metà terzo quarto che alla fine è costato carissimo, giocando quasi alla pari contro una delle pretendenti al titolo. Ha fatto la differenza la classe del baby Doncic che è stato il miglior marcatore con 27 punti, ottime prove anche per Goudelock e Guidaitis che firmano 20 punti a testa ma non bastano a far sorridere Milano. Non c'è molto tempo per rammaricarsi perchè giovedì si scende già in campo. Testa quindi alla partita in casa contro il Barcellona, dove la squadra di Pianigiani spera di portare a casa la sua prima vittoria europea.

TAGS:
Basket
Eurolega
Olimpia Milano
Real Madrid

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X