Eurolega: al Fenerbache non basta super Melli, il Real conquista la decima

Ai turchi non sono sufficienti i 28 dell’azzurro ex Bamberg, Madrid ritorna sul tetto d’Europa

Real-Fenerbahce (Ansa)

Alla Stark Arena di Belgrado il Real Madrid conquista per la decima volta l’Eurolega. Si inchina in finale il Fenerbahce (85-80) di Gigi Datome e di uno straordinario Nicolò Melli, miglior realizzatore della gara con 28 punti (11/16 dal campo, 4/6 da tre). I blancos esultano grazie ai 17 di Causeur e i 15 di Luka Doncic. Nella finale per il terzo posto lo Zalgiris Kaunas supera di misura il Cska Mosca (79-77).

Eurolega: al Fenerbache non basta super Melli, il Real conquista la decima

Sicuramente la finale che tutti attendevano: il Real Madrid a caccia della decima vittoria, il Fenerbahce “italiano” con Datome e Melli che insegue uno storico bis. In avvio meglio i turchi campioni in carica che a Belgrado sembrano di casa visto l’enorme rumore che fanno i sostenitori al seguito. In quest’atmosfera è più che giustificata una partenza diesel del Real che scivola a -5 quando Duverioglu infila il canestro dell’11-6. I blancos però non ci mettono molto ad entrare in partita e ad annullare il piccolo vantaggio del Fenerbahce. La rimonta si completa con la tripla del sorpasso di Llull (18-15) e poco dopo, un’altra bomba dalla distanza di Randolph, manda le squadre al primo intervallo sul 21-17 Real. Gli spagnoli provano l’allungo in avvio di secondo periodo (25-17), ma a questo punto della gara sale in cattedra super Melli che segna i canestri del -3 (27-24) e del -1 (29-28). L’italiano è incontenibile e il suo Fener arriva all’intervallo lungo in vantaggio grazie ai due liberi di Wanamaker (secondo miglior marcatore turco a fine gara con 14 punti) che fissano il punteggio sul 38-40. Nel terzo quarto il Real entra in campo con un altro piglio e di fatto è qui che i madrileni costruiscono il vantaggio decisivo: tutto comincia con la tripla del 43-40 che accende Causeur, grande protagonista nella fase più delicata della gara con 12 punti (su 25 di squadra) che portano gli spagnoli all’ultimo riposo sul +8 (63-55). A questo punto l’inerzia sembra tutta dalla parte di Doncic e compagni, ma guai a scommettere contro una squadra di Obradovic: nel quarto periodo Melli corona la sua spettacolare gara con 12 punti, Wanamaker e Datome (6 punti) segnano canestri pesanti e la tripla di Muhammed vale il -3 (81-78) a poco meno di un minuto dalla fine. A chiudere i conti, prima dei liberi della staffa di Causeur, ci pensa quindi Thompkins che segna sul rimbalzo in attacco catturato dopo due tiri liberi sbagliati da Carroll. E’ qui che il Fener si inchina e comincia la festa del Real.

TAGS:
Eurolega
Fenerbahce
Real madrid

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X