TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI
logo

SportMediaset

Crollo Golden State a Denver, sorridono i Celtics

Vincono anche gli Atlanta Hawks contro Dallas, ma Belinelli segna solo 2 punti

Crollo Golden State a Denver, sorridono i Celtics

Ben tredici le partite nella notte Nba tra sabato e domenica.  I Raptors, sempre secondi a Est, superano facilmente i 76ers 102-86. Al primo posto nella Estern Conference restano saldamente i Celtics, che piegano i Bulls 117-92. Chi non è più in vetta alla propria Conference, la Western, sono i Warriors, sconfitti a sorpresa a Denver 96-81. Sorridono gli Hawks che battono 112-107 Dallas, ma stecca Belinelli.

Philadelphia 76ers - Toronto Raptors 86-102
Più facile del previsto la vittoria dei Raptors in Canada contro i Philadelphia 76esr. Primo quarto decisamente equilibrato (27-27) in cui i protagonisti sono Ibaka per i canadesi (alla fine 17 punti) e Emiid tra gli ospiti (14 punti e 8 rimbalzi). L'allungo dei padroni di casa arriva nel secondo quarto (55-46). Qui si scatena DeRozan, che alla fine chiuderà con 29 punti e il 57% da tre. Il secondo tempo quasi non si gioca. Embiid è compagni sono stanchi e si vede. Inutile la buona prova di Dario Sacic (17 punti), e l'ultimo quarto è quasi tutto garbage time. Finisce 86-102: Raptors sempre più secondi a Est.

Charlotte Hornets - Milwaukee Bucks 111-106
Gli Hornets superano i Bucks (111-106), quest'ultimi privi però della loro stella Antetokounmpo. Problemi al gionocchio destro infatti per il greco, che salta cosi per lo stesso motivo la sua seconda partita stagionale. Non bastano a Milwaukee i 31 punti di Middleton: Howard (21 punti e 16 rimbalzi)  e Kemba Walker (19 punti e 8 assist) fanno sorridere la franchigia di Jordan.

Indiana Pacers - Brooklyn Nets 123 - 119 dts
Qundo c'è Over Time c'è un Victor Oldipo infuocato. I Pacers superano nel supplementare i Brooklyn Nets 123-119 trascinati, ancora una volta, dall'ex di Okc, autore di 38 punti. Bravi comunque i newyorkesi, che grazie ai 26 punti di Dinwiddie e ai 20 punti e 13 rimbalzi di Carroll, vanno vicinissimi a vincere il match.

Washington Wizard - Orlando Magic  130-103
Nonostante non brilli Wall (10 punti e 13 assit), i Wizard hanno vita abbastanza facile contro gli Orlando Magic, rialzando subito la testa dopo la sorprendente sconfitta contro Brooklyn.  Ai Magic non basta la super prestazione di Payton (30 punti e 10 assist). Vincono i capitolini 130-103.

Atlanta Hawks - Dallas Mavericks  112-107
Nella sfida tra ultime della classe sorridono gli Atlanta Hawks che battono, con un po' di fatica, il fanalino di coda della Wester Conference Dallas. Mastica amaro Marco Belinelli, che dopo le ottime prestazioni registrate negli ultimi match, mettere a referto solo 2 punti in 15 minuti di gioco. Mvp Dennis Schröder, che chiude con 33 punti e 7 assist.

Boston Celtics - Chicago Bulls 117-92
Va tutto come da pronostico tra i Boston Celtics, e i Chicago Bulls. Vincono infatti i biancoveri 117-92, sempre più primi a Est.  Strepitoso, ancora una volta, Irving (25 punti e 7 assits). Bene anche Brown (20 punti) e Tatum (13). Nei Bulls spiccano i 17 punti e 8 rimbalzi di Portis.

Memphis  Grizzlies - Los Angeles Clippers 115-112
Un'altra super prova di Austin Rivers da 38 punti e i 36 di Williams non bastano ai Clippers per batter i Memphis Grizzlies. Allo Staples Center finisce 115-112.  Il "trentello" di Evans, e 17 punti con 14 rimbazi di Marc Gasol, permettono ai Grizzlies di portare a casa il successo.

Miami Heat - New Orleans Pelicans 94-109
Privi di Whiteside i Miami Heat possono ben poco contro i Pelicans. Nonostante i 20 punti di Johnson, infatti, la squadra della Florida si piega 94-109 a New Orleans. Ai Pelicans per vincere bastano i 19 di Clark, i 17 di Davis e i 16 di Cousins.

Utah Jazz - Oklahoma City Thunder 89-103
Altro giro, altra tripla doppia per Russel Westbrook. Il numero 0 di Oks trascina i Thunder alla vittoria contro gli Utah Jazz (89-103)  con 27 punti, 10 assist e 10 rimbalzi.  Bene anche George (26 punti) mentre fatica un po' di più Anthony (16 punti). A Utah non bastano i 29 punti di Mitchell per provare quanto meno a dar fastidio alla squadra di casa, che si impone senza difficoltà.

Golden State Warriors - Denver Nuggets 81-96
Punteggio basso a Denver, dove i Nuggets si impongono a sorpresa 96-81 sui Golden State Warriors.  Ritmi lenti, specialmente in casa Golden State; probabilmente i californiani hanno voluto centellinare le forze in vista del match di Natale contro Cleveland. Ancora privi di Curry, i Warriors non vengono trascinati come al solito da Durant (solo 18 punti) mentre nei Nuggets i 19 di Harris e i 18 con 9 assist di Jokic bastano per conquistare un insperato successo.  Warriors al secondo posto in Wester Conference dietro ai Rockets.

Phoenix Suns - Minnesota Timberwolves 106-115
A Minneapolis i Phoenix Suns si arrendono ai Timberwolves 106-115. Tra i padroni di casa sugli scudi Butler (32 punti) e Towns (16 punti e 14 rimbalzi). Inutili per i Suns i 24 di Warren e i 18 di Daniels. Con questo successo Minnesota consolida la zona play off in Wester Conference.  

Los Angeles Lakers - Portland Trail Blazers 92-95

Partita tirata tra i Laker e Portland, dove alla fine sono quest'ultimi, forti del fattore casa a imporsi 95-92. Orfani di Lillard, i Blazers si affidano ad Harkless (22 punti) e Napier (21). Nei Lakers spiccano i 18 di Clarkson e Kuzma e la prova di Lonzo Ball, che sfiora la tipla doppia con 10 punti, 11 assit e 8 rimbalzi.

Sacramento Kings - San Antonio Spurs 99-108

Vittoria agevole dei San Antonio Spurs ai danni dei Sacramento Kings. Difficile sceglier l'Mvp tra i texani tra Aldrige (29 punti e 10 rimbalzi) e Pau Gasol (tripla doppia da 14 punti, 11 rimbalzi e 10 assist). Bene anche Ginobili (15 punti) e Murray (13 punti e 7 assit). Nei Kings si salvano Hield (24 punti) e Stein (22).

TAGS:
Basket
Nba
Golden State
Celtics

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X