Basket, Serie A: Pistoia passa contro Caserta, crollo Milano a Torino

Toscani al comando da soli: crisi Olimpia, risorgono Pesaro e Cantù

Olimpia, Foto IPP

La sorpresa più grossa della settima giornata di Serie A arriva da Torino, dove Milano perde 85-83 contro l'ultima della classe. Pistoia si ritrova così al comando solitario della classifica, ma per avere la meglio di Caserta e ottenere il sesto successo stagionale deve ricorrere ai supplementari (93-84). Trento strapazza Varese (89-63) e resta attaccata alla capolista, Cantù e Pesaro risorgono tra le mura amiche contro Avellino e Brindisi.

Settimana nera per l'Olimpia Milano che, dopo il ko in Eurolega a Limoges, perde 85-83 sul campo della neopromossa e fanalino di coda Manital Torino nell'anticipo della 7a giornata di serie A. Il match del PalaRuffini, aperto dalla 'Marsigliese' in ricordo degli attentati di Parigi, vede un buon avvio di Milano che si porta sul 9-3 ma Torino replica con un break di 14-2 e al 10' è avanti 22-14. L'Olimpia reagisce nel secondo periodo grazie a Gentile e a Simon e addirittura si porta sul +8. La Manital però non cede e trova il modo di restare a galla e di sorpassare nuovamente per il 41-40 dell'intervallo in virtù del canestro del grande ex Mancinelli.

Dopo la pausa lunga la musica non cambia, con le due squadre che si scambiano parziali. L'EA7 prova lo strappo sul 51-46 e la Manital replica per il 63-60 di fine terzo quarto. Il quarto ed ultimo periodo è un'autentica battaglia anche se Milano è sempre costretta ad inseguire e a 4 minuti dalla fine perde anche il croato Simon, espulso dopo il secondo fallo tecnico per proteste. Nel finale Gentile replica da tre a Dawkins e pareggio sull'81-81, poi Ivanov mette i liberi del +2 e, dopo l'errore forzato da tre di Gentile, Torino chiude la pratica con altri due liberi di Ian Miller.

All'Olimpia, che cade per la seconda volta in stagione dopo la sconfitta al debutto con Trento, non bastano i 23 punti di McLean e i 18 di Gentile mentre l'Auxilium, che ha 23 punti da Dawkins e 20 di Miller, interrompe la serie di quattro stop e centra la seconda vittoria in campionato, la prima in casa dal ritorno in A.

Affascinante la sfida del PalaCarrara di Pistoia dove Esposito e Dell’Agnello, una vita insieme con la canottiera della Juve Caserta, si ritrovano da avversari nelle vesti di allenatori. Ad avere la meglio è l’ex guardia della Phonola che batte l’amico Sandrokan e vola al comando solitario della classifica con 12 punti in sette partite. Decisivi i supplementari dove i campani sono costretti a giocare senza Siva (21 punti), uscito per raggiunto limite di falli: la Pasta Reggia non trova più il canestro, Kirk e Blackshear (17 punti a testa) invece sì e Pistoia chiude i conti sul 93-84.

Sorpresa al PalaRuffini dove l'EA7 Emporio Armani Milano perde 85-83 contro la neopromossa Manital Torino. Reduce da cinque successi in campionato, l’Olimpia si conferma in una settimana nera dopo lo scivolone di Limoges in Eurolega; per l'Auxilium invece seconda vittoria stagionale, la prima in casa nella massima serie dopo 22 anni di assenza.

Se Trento strapazza senza troppi problemi Varese (89-63) portando cinque giocatori in doppia cifra, Brindisi perde l’occasione per diventare grande: inaspettata per il quintetto di Bucchi la sconfitta all’Adriatic Arena, dove Christon e Lacey (21 e 19 punti) trascinano la Consultinvest Pesaro al successo per 75-70. Risorge anche Cantù che alla Mapooro Arena supera al fotofinish Avellino per 84-82: strepitosa la prova di Abass che mette a referto 29 punti, gli ultimi due sulla sirena e decisivi per la conquista della seconda vittoria stagionale. Terzo successo consecutivo per Cremona che al PalaFantozzi apre la crisi di Capo d’Orlando, al terzo stop consecutivo: finisce 69-65 per i ragazzi di Cesare Pancotto, abile a ruotare tutti gli uomini a disposizione e portare a casa due punti importanti in vista del prossimo impegno contro la capolista Pistoia.

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X