Basket Serie A, Milano sempre più prima: Avellino si arrende

L’Olimpia sbanca il PaladelMauro e allunga su Venezia che cade a Pistoia. Gentile trascina Bologna, Cantù piega Torino

Basket Serie A, Milano sempre più prima: Avellino si arrende

Nella 23ª giornata della Serie A di basket l’Olimpia Milano vince il match di cartello con la Sidigas Avellino (82-75) e consolida il primo posto in classifica approfittando della concomitante sconfitta dell’Umana Reyer Venezia a Pistoia (93-83). Gentile realizza 31 punti e trascina la Virtus Bologna con Brindisi (94-85), mentre la sfida tra Cantù e Torino si risolve al fotofinish in favore dei lombardi (93-90).

SIDIGAS AVELLINO - OLIMPIA MILANO 75-82
Milano espugna il PalaDelMauro e vendica l’incredibile partita che Avellino aveva vinto ai supplementari al Mediolanum Forum nel girone d’andata. Grandi rimpianti in casa Sidigas perché la squadra di Sacripanti è avanti nel punteggio per quasi tre quarti, ma a cavallo dell’ultimo riposo l’Olimpia cambia marcia e sigla il parziale in grado di mettere in ginocchio gli irpini. Ad Avellino non bastano i 21 punti di Rich e i 16 di Fesenko, Milano passa grazie alla buona prestazione di tutta la squadra: il miglior marcatore è Micov (14 punti), in doppia cifra anche Gudaitis (13), Pascolo (11) e Goudelock (10).

THE FLEXX PISTOIA - UMANA REYER VENEZIA 93-83
Brutta battuta d’arresto per Venezia che cade a Pistoia e lascia Milano sola al comando. La sconfitta dell’Umana Reyer è assolutamente inaspettata, ma il successo della The Flexx è più che meritato. I toscani partono fortissimo e chiudono il primo quarto avanti di 14 (27-13). Nel resto della gara i lagunari provano in più occasioni a ricucire lo strappo, però ogni volta che si avvicinano nel punteggio, Pistoia è brava a non perdere il controllo rispondendo prontamente. L’mvp non può che essere Mcgee, quasi perfetto al tiro (6/8 da due e 5/6 da tre) nella sua prova da 29 punti.

VIRTUS BOLOGNA - NEW BASKET BRINDISI 94-85
Tutto facile per Bologna che tra le mura amiche del PalaDozza batte Brindisi e consolida il suo piazzamento tra le prime. La gara non è praticamente mai in discussione: gli emiliani sono avanti sin dall'inizio e i pugliesi non sono in grado di ricucire lo strappo nemmeno per un momento. Mattatore di giornata è un sontuoso Alessandro Gentile che fa 31 punti (11 su 15 dal campo) in 27’. Per Bologna ci sono anche i 17 di Pietro Aradori mentre nelle fila di Brindisi si segnalano le prove di Lydeka (20), Giuri (19) e Smith (18).

PALLACANESTRO CANTU’ - FIAT TORINO 93-90
La partita più equilibrata della giornata è sicuramente quella tra Cantù e Torino, un vero e proprio scontro diretto in chiave playoff. Nei primi due quarti meglio i piemontesi, ma alla distanza salgono in cattedra i lombardi e nel finale il risultato è in bilico fino a 30’’ dalla fine quando le due squadre sono appaiate sull’87-87. Nelle ultime concitate azioni una tripla di Thomas (17 punti) apre il mini parziale di 6-0 che suggella il successo di Cantù. Torino si inchina nonostante i 30 di Washington, nella fila dei padroni di casa 20 punti a testa per Culpepper e Chappell Jeremy.

DINAMO SASSARI – OPENJOBMETIS VARESE 87-91
Sconfitta casalinga per Sassari che alza bandiera bianca al cospetto di Varese. La vittoria della formazione ospite viene costruita nei primi due quarti, quando i lombardi scappano via e i sardi finiscono a -13 all’intervallo lungo (39-52). Dopo il cambio di campo Sassari produce il massimo sforzo per tornare in partita e riduce progressivamente il gap, ma non riesce mai a piazzare il break decisivo perché Varese si difende con le unghie e con i denti e alla fine porta a casa il risultato. Okoye con 27 punti è il miglior marcatore dell’Openjobmetis, per Sassari ci sono i 24 di Bostic e i 20 di Polonara.

VICTORIA LIBERTAS PESARO – AQUILA BASKET TRENTO 62-77
Trento viola il campo della “Cenerentola” Pesaro e conquista due punti davvero importanti nella corsa ai playoff: con questo risultato l’Aquila entra provvisoriamente in griglia scalzando Torino all’ottavo posto. La partita dura circa un tempo e mezzo, poi Trento prende il largo e Pesaro non riesce a rimanere in scia. La formazione di Buscaglia arriva a toccare i 28 punti di vantaggio che poi si riducono a 15 nel garbage time. Shavon Shields guida i suoi con 17 punti, seguono Sutton e Hogue a quota 14, la stessa raggiunta da Pablo Pertone, il più positivo dei pesaresi.

TAGS:
Basket
Serie a
23.a giornata
AvellinoMilano

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X