Basket, Serie A: Caserta in A2, Milano-Bologna ai playoff

L'ultima giornata premia Pesaro che vince 80-70 e condanna la Pastareggia. Vittorie per l'Olimpia, Venezia e Cantù

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

  • Pesaro (IPP)
  • foto juvecaserta.it

Lo spareggio per salvarsi nell'ultima giornata di serie A premia la Consultinvest Pesaro che batte 80-70 la PastaReggia Caserta e conserva il suo posto nel massimo campionato. Nelle altre gare Milano batte in volata Pistoia e si conferma imbattibile al Forum, Cantù vince a Roma e conquista l'accesso ai playoff, Venezia piega Capo d'Orlando e fa suo il secondo posto mentre Trento travolge Bologna e fa suo il quarto posto davanti a Sassari, vincente a Cremona.

All'Adriatic Arena la Consultinvest Pesaro batte 80-70 nello spareggio salvezza e condanna i campani alla retrocessione in A2. La squadra di Esposito, dietro un punto in classifica ma reduce da tre vittorie, parte meglio arrivando anche a +8 (21-13) ma piano piano Pesaro rimonta e all'intervallo è avanti 46-43. Nel secondo tempo la squadra di Paolini, nonostante fosse reduce da sette sconfitte, cambia marcia e arriva fino al +16 poggiandosi sulle spalle di un mostruoso LaQuinton Ross. L'ex Ohio State chiude con 28 punti, 12 rimbalzi, 8 falli subiti ed è il protagonista della salvezza pesarese mentre Caserta paga la giornata nera della stella Domercant, 4 punti con 1 su 10 al tiro (0 su 5 da tre).
Chiude con una vittoria, la 15esima al Forum in altrettante gare stagionali, l'Olimpia Milano che batte in volata 78-77 la Giorgio Tesi Group Pistoia, ancora in corsa per i playoff. Nel terzo periodo gli ospiti toccano anche il +10 ma poi l'EA7 chiude lo strappo e così si arriva in fondo punto a punto. Decide Gentile col libero del definitivo 78-77 visto che sull'ultimo possesso toscano Milbourne commette infrazione di passi. Milano, che ha 19 punti da Kleiza e Samuels, centra la 33esima vittoria di fila in casa in regular season e chiude 26-4, migliorando il bilancio di un anno fa.
Al secondo posto chiude la Reyer Venezia che travolge 90-67 l'Upea Capo d'Orlando. La formazione orogranata di coach Recalcati allunga nei due quarti centrali (71-55 al 30') e poi nel quarto periodo amministra contro una formazione senza più nulla da chiedere al campionato. Venezia ha cinque uomini in doppia cifra: il migliore è Phil Goss con 17 punti. Ai siciliani non bastano i 16 di Sek Henry.
Terza in regular season la Grissin Bon Reggio Emilia che piega 67-63 la Enel Brindisi, un match tra due squadre già sicure dei playoff e che si sfideranno nel primo turno. La Reggiana deve inseguire per tre quarti ma poi nell'ultimo trova modo di ribaltare il risultato e vincere. Cinque uomini in doppia cifra per i padroni di casa, il migliore Drake Diener con 12 punti. Brindisi, che chiude al sesto posto, ha 18 punti da Eric e 17 da Pullen.
L'Aquila Trento chiude alla grande il suo campionato, il primo in serie A, con una schiacciante vittoria per 96-81 contro la Granarolo Bologna, ottava e comunque ai playoff come la Dolomiti Energia, quarta. La squadra di coach Buscaglia scappa subito nel primo periodo (27-14) e poi tiene sempre la testa avanti fino al termine. 19 punti per Josh Owens, 22 per Tony Mitchell, l'Mvp della regular season. Per la Virtus 22 punti di Allan Ray e 18 di Hazell.
L'Acquavitasnella Cantù sbanca 78-75 il campo dell'Acea Roma e stacca il pass per i playoff dove accede con la settima posizione della griglia. I brianzoli dominano per tre quarti, sulle ali di un maestoso Metta World Peace - 25 punti alla fine, 17 nel solo primo tempo - ma nell'ultimo periodo devono respingere il ritorno dei capitolini. Sono Feldeine e Stefano Gentile a blindare il successo con i tiri liberi nei secondi conclusivi. All'Acea non bastano i 16 punti di Ejim.
Successo per la Dinamo Sassari che vince 99-87 sul campo della Vanoli Cremona ma non basta per superare Trento in classifica. Il Banco di Sardegna chiude al quinto posto ma con un successo che dà morale. La squadra di Sacchetti scappa via nel terzo periodo (63-77 al 30') e poi nell'ultimo quarto amministra. Brillano Logan, 23 punti, Jeff Brooks, 21, e Shane Lawal, 18 con 13 rimbalzi.
Per la Vanoli, che chiude comunque una stagione estremamente positiva, spiccano i 15 di Bell e Vitali. Chiude con una sconfitta interna 73-66 contro la Sidigas Avellino la sua travagliata stagione la Openjobmetis Varese. La squadra di Caja si arrende agli irpini di un ex come Fabrizio Frates: la Scandone tiene la testa avanti per lunghi tratti del confronto e alla fine si impone in virtù dei 20 punti di un altro ex come Adrian Banks e dei 12 con 16 rimbalzi di OD Anosike. Per Varese ci sono 17 punti di Jefferson e 15 di Eyenga.

Definita la griglia dei playoff che scattano lunedì 18 maggio: Milano(1)-Bologna(8), Venezia(2)-Cantù(7), Trento(4)-Sassari(5), Reggio Emilia(3)-Brindisi(6).

TAGS:
Basket
Serie a
15.a ritorno
Caserta
Pesaro
Bologna
Milano

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X