Basket, Serie A: Brindisi non sbaglia, Avellino ko

L'Enel vince 81-67 nel posticipo della 28.a giornata, cancella le due sconfitte di fila e mette in cassaforte il sesto posto per i playoff

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Brindisi (Facebook)

Brindisi ritrova il sorriso. L'Enel, nel posticipo della 28.a giornata di Serie A, affonda Avellino 81-67 e, oltre a cancellare le ultime due sconfitte, mette in cassaforte il sesto posto per i playoff. Al PalaPentassuglia i trascinatori sono Denmon (26) e Pullen (23), che spingono i pugliesi a -2 da Trento e Sassari con due giornate da giocare (ma la prossima c'è Milano), mentre la Sidigas prosegue con un altro ko la sua deludente stagione.

Le due sconfitte di Milano (tornata domenica alla vittoria), le cinque consecutive di Sassari, come le due di Brindisi dimostrano che in questa fase della stagione un calo di tensione è normale per le squadre che si preparano al rush dei playoff. Per l'Enel però era fondamentale tornare al successo per consolidare il sesto posto e poi chissà: Trento e Sassari sono lì a due punti e la Dinamo è in picchiata. Primo tempo non semplice per i ragazzi di Bucchi, che soffrono uno scatenato Justin Harper (18 punti, già 10 nel primo quarto): all'intervallo Avellino è sopra di 4 (33-37). Nella ripresa Brindisi trova la quadratura nella fase difensiva e sul 47-47 mette la freccia: Denmon e Pullen dominano, per la Sidigas è notte fonda.

TAGS:
Basket
Serie A
Brindisi
Avellino

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X