Basket, Serie A: Brescia vittoria e primato

La Leonessa sbanca Avellino 96-95 grazie a un canestro decisivo di Michele Vitali e conquista la vetta della classifica

Basket, Serie A: Brescia vittoria e primato

La 17esima giornata di Serie A Beko registra il ritorno in vetta di Brescia che batte Avellino 96-95. La partita si risolve all’overtime con Michele Vitali protagonista con una tripla pazzesca a 2” dal termine. Ad Avellino non bastano i 29 punti di Rich che si conferma su livelli strepitosi. Nelle altre partite, successo importante di Venezia in trasferta su Trento (83-79). Nel derby, Cremona la spunta su Cantù (109-100).

AVELLINO-BRESCIA 95-96
Non delude le attese il big match della 17esima giornata di Serie A Beko tra Avellino e Brescia. A spuntarla, dopo un tempo supplementare, sono i lombardi che grazie ad una bomba di Michele Vitali si prendono il primo posto in classifica in attesa dell’Olimpia (impegnata domani a Varese). Parte forte la Leonessa con un Moore subito ispirato dall’arco. Gli fanno eco, Filloy e Leunen che consentono ad Avellino di superare le fatiche iniziali e di riportarsi a contatto sul parziale di 10-13. Primo quarto in crescendo della squadra di Sacripanti che inanella 8 punti consecutivi fissando il punteggio sul 24-19 alla prima sirena. Contro break Leonessa nel secondo quarto (13-2) con l’acuto finale di Vitali a suggellare la rimonta di Brescia prima dell’intervallo: 38-41. Al ritorno sul parquet, Wells e Leunen trascinano Avellino sul +14 con Brescia che va subito in bonus. Una Leonessa mai doma torna in carreggiata nel finale di quarto grazie ai fratelli Vitali e soprattutto grazie ad un parziale di 12-2 che vale il 64-63 a 10’ dal termine. Nell’ultimo quarto, D’Ercole si scalda dal perimetro, mentre è Landry a tenere a galla Brescia. Ad un paio di secondi dalla sirena, Rich prova a spingere Avellino sul +4 (83-79), ma è lo stesso Rich, seguito poi da Filloy, a sprecare un paio di possessi del nuovo allungo con Brescia che resta a contatto grazie ai tiri dalla lunetta. La tripla di Landry vale il nuovo vantaggio Brescia (83-85), ma è Rich a pareggiare subito i conti. L’ultimo possesso è di Luca Vitali che però spreca: 85-85 e supplementare. A 2” dalla fine del primo overtime è invece Michele Vitali ad inventarsi una tripla pazzesca che vale la vittoria. Termina 95-96.

TRENTO-VENEZIA 79-83
Blitz di Venezia al Pala Trento contro la Dolomiti Energia. Decisivi i 26 punti di Michael Bramos che con il suo estro trascina i suoi ad un successo importante per la classifica. Ai padroni di casa, troppo imprecisi sotto canestro, non bastano Sutton (17) e Forray (21). L’allungo decisivo dei campioni d’Italia in carica, bravi a condurre il match dall’inizio alla fine, arriva nel quarto ed ultimo periodo con due bombe di Bramos che scavano il solco decisivo.

CAPO D’ORLANDO-VIRTUS BOLOGNA 69-86
Prova di forza e di carattere della Virtus Bologna che espugna il PalaSikeliArchivi con il risultato di 86-69. Spiccano i 21 punti di Pietro Aradori con i bolognesi che portano altri quattro giocatori in doppia cifra. Priva di Alessandro Gentile, la Virtus fa subito la voce grossa sul parquet (13-26 al 10’). A scuotere Capo d’Orlando è Stojanovic, ma all’intervallo il parziale premia ancora Bologna: 37-47. Nel terzo quarto, la Virtus è brava a respingere sul nascere i tentativi di rimonta dei padroni di casa. A complicare i piani di coach Di Carlo anche l’infortunio di Stojanovic (24 punti) con i virtussini che la chiudono sul punteggio di 86-69.

BRINDISI-PISTOIA 88-74
I 19 punti di Nic Moore nel terzo quarto consentono a Brindisi di battere a domicilio Pistoia con il risultato di 88-74. Avvio di primo quarto favorevole a Brindisi, ma nella seconda metà del quarto è Pistoia a venire su bene. 20-21 il parziale al 10’. In apertura di secondo quarto Mesicek porta i pugliesi sul +3, ma le straordinarie percentuali dalla lunga di Pistoia consentono agli ospiti di sorpassare ed allungare a ridosso dell’intervallo: 39-44. Al ritorno sul parquet, Brindisi trova per due volte il canestro del -1, poi sale in cattedra Nic Moore che con una tripla pesantissima scrive il +7. Si riparte dal 72-63 della penultima sirena con i pugliesi che trovano subito il +11 che, di fatto, mette fine alla contesa.

CREMONA-CANTU’ 109-100
Canestri e spettacolo nel derby lombardo tra Cremona e Cantù. Termina 109-100 per i padroni di casa che volano sulle ali di un Martin autore di una doppia doppia da 31 punti e 10 rimbalzi. Vanoli avanti dopo il primo quarto per 33-17, poi prima dell’intervallo Cantù torna a contatto sul 57-50 grazie ai canestri di Culpepper (25 punti). Nella seconda metà di partita è sempre Cremona a condurre il parziale (88-77 al 30’). Nell’ultimo quarto si continua a segnare tantissimo con Cremona che ne mette addirittura 109.

TAGS:
Basket
Serie a
2.a giornata

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X