Basket, prima sconfitta per Brescia: Sassari affonda la capolista

Un super Bamforth mette fine alla serie positiva dei lombardi: finisce 78-79

Basket, prima sconfitta per Brescia: Sassari affonda la capolista

Prima sconfitta stagionale per la capolista Brescia nel primo anticipo della 10° giornata di Serie A Beko. Al Pala George vince Sassari all’ultimo secondo grazie ad un canestro del migliore in campo, Bamforth (21 punti). Finisce 78-79 per i sardi che centrano, invece, la terza vittoria consecutiva. Nelle altre partite vincono anche Pistoia su Pesaro (86-83) e Reggio Emilia che in trasferta supera Venezia (68-66).

GERMANI BASKET BRESCIA – BANCO DI SARDEGNA SASSARI 78-79

Pronti via, è Sassari a dettare il ritmo partita con l’accoppiata Bamforth-Jones che consente ai sardi di portarsi sul 13-7, quando sul cronometro sono passati solo 4’ di gioco. Ad interrompere il digiuno offensivo di Brescia ci pensa Sacchetti dalla lunetta, ma nel frattempo Sassari si è portata già sul +10 (8-18). Un gap che i padroni di casa riescono quasi interamente a colmare a ridosso della prima sirena grazie alle due triple consecutive di Landry e Sacchetti per il momentaneo 18-21. Nel secondo quarto, è ancora Sassari a recitare la parte della lepre con Brescia costretta all’inseguimento. Tra le fila dei padroni di casa sale in cattedra Hunt (14 punti in 20’) che non sbaglia dalla lunetta: 32-32 a tre minuti dall’intervallo lungo. La risposta di Sassari è affidata ai canestri di Hatcher e Bamforth (34-38), ma è un ispirato Vitali a frenare il nuovo tentativo di fuga da parte dei sardi. Al rientro sul parquet si riparte dal 41-43. Moore provare ad esaltare il pubblico di casa, ma a frenare gli entusiasmi ci pensa Jones: 45-45. Sul parquet si corre tanto e si sbaglia altrettanto con il parziale ancora in perfetto equilibrio a metà terzo quarto (50-50). Polonara prova a spingere Sassari con due canestri dalla lunga distanza, ma a fargli eco ci pensano prima Moss, poi Vitali: 57-57. È Brescia ad affacciarsi agli ultimi 10’ di partita in vantaggio, grazie ai cinque punti consecutivi di Landry a margine del terzo quarto: 62-57. Bushati e Vitali continuano a macinare punti per i padroni di casa con Sassari che sembra accusare il colpo: 68-57. A dare fiato alle speranze di Sassari è Bamforth che con due triple in rapida successione consente ai sardi di riportarsi ad un possesso di distanza: 71-69. Finale teso ed emozionante, con Brescia che dilapida il vantaggio di +6 costruito dalla lunetta complice un fallo tecnico fischiato a Moss. Hatcher, da tre, per il momentaneo 76-76 con Sassari che realizza addirittura il sorpasso grazie ai liberi di Pierre nell’ultimo minuto. Vitali impatta a quota 78, ma l’ultimo guizzo è di Bamforth per il definitivo 78-79.

LE ALTRE PARTITE
Vittoria casalinga per Pistoia che batte Pesaro con il risultato di 86-83. Protagonisti sul parquet i due Moore. Fa meglio Ronald che con 23 punti consente ai padroni di casa di centrare la seconda vittoria consecutiva in campionato con Pistoia che porta altri quattro giocatori in doppia cifra (Bond 11, Mcgee 14, Gaspardo 13 e Ivanov 11). Non bastano invece alla Vuelle i 21 punti di Dallas Moore per uscire dalle zone calde della classifica. La seconda vittoria in trasferta di giornata è opera invece della Grissin Bon Reggio Emilia che conquista due punti importanti sul parquet di Venezia. Padroni di casa sconfitti 66-68 con gli emiliani che rovesciano i valori espressi finora dalla classifica grazie ad una gran bella prova di squadra in cui spicca Reynolds autore di 16 punti conditi da 9 rimbalzi. Con questa vittoria la Grissin Bon abbandona l’ultimo posto in classifica agganciando il treno delle squadre a 6 punti in attesa delle gare di domani.

TAGS:
Basket
Serie a

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X