Basket, Nba: Toronto conferma la leadership a Est, Belinelli cade contro Indiana

Da pronostico il successo di Oklahoma su Atlanta, Cleveland in scioltezza contro Phoenix con una tripla doppia di LeBron James

Basket, Nba: Toronto conferma la leadership a Est, Belinelli cade contro Indiana

Non è andata bene ai 76ers di Marco Belinelli, caduti 101-98 contro Indiana nella notte Nba. Toronto si conferma leader della Eastern Conference superando Brooklyn in una gara ribaltata solo nell’ultimo quarto. Non deludono i Cavaliers trascinati da una tripla doppia di LeBron (129-107 a Phoenix) mentre rialza la china San Antonio passando 72-108 a Orlando. Vincono Minnesota, Dallas, Clippers, New Orleans, Utah e Lakers.

INDIANA PACERS-PHILADELPHIA 76ERS 101-98
Ko amaro di Philadelphia contro Indiana. Grande gara di Turner con 25 punti, in evidenza anche la doppia doppia di Young con 19 punti e 10 rimbalzi. Ai Sixers non bastano le prestazioni di Embiid, doppia doppia con 29 punti e 12 rimbalzi, di Simmons, tripla doppia con 10 punti, altrettanti assist e 13 rimbalzi, mentre Belinelli gioca 26' e mette a referto 6 punti. I Pacers sono terzi a Est, mentre i Sixers sono sesti.

TORONTO RAPTORS-BROOKLYN NETS 116-102

Come da pronostico Toronto archivia la pratica Brooklyn e consolida il primato a Est, ma i Raptors devono faticare per cambiare le sorti di un match condotto quasi interamente dai Nets. Scatenato Valanciunas con una doppia doppia di 26 punti e 14 rimbalzi, mentre DeRozan ne mette a referto 15 con 7 rimbalzi e 2 assist; dall'altra parte Russell ha fatto vedere cose interessanti, grazie anche ai suoi 32 punti, ma non basta per dare la vittoria ai Nets.

CLEVELAND CAVALIERS-PHOENIX SUNS 129-107
Tutto facile per Cleveland conto Phoenix. Ennesima tripla doppia per LeBron James (28 punti, 13 rimbalzi e 11 assist), bene anche Korver con 22 punti e Clarkson con 23 in 26'. Nonostante il pesante ko tra i Suns si salvano Warren, doppia doppia di 19 punti e 10 rimbalzi, e Josh Jackson con 19 punti. I Cavs ora sono quarti a Est dietro Indiana.

MINNESOTA TIMBERWOLVES-WASHINGTON WIZARDS 116-111
Partita molto combattuta tra due squadre che lottano per andare ai play off. Strepitoso Towns che, dall'altro della sua doppia doppia di 37 punti e 10 rimbalzi, guida Minnesota al successo. Bene anche Wiggins con 16 punti; buona performance dei giocatori di Washington, in particolare Morris, 27 punti, e Beal, 19 punti, ma sono costretti alla fine ad alzare bandiera bianca. I Wizards occupano la quinta piazza nella Eastern Conference, invece i Timberwolves la sesta a Ovest.

OKLAHOMA THUNDER-ATLANTA HAWKS 119-107

Continua il periodo positivo per Oklahoma, che ha la meglio sul fanalino di coda di Est Atlanta. Non c'è match senza Westbrook protagonista, in questo caso autore di una tripla doppia con 32 punti, 12 rimbalzi ed altrettanti assist, invece buona prova di Carmelo Anthony, 21 punti, e Grant, che chiude a 20, infine Paul George ne fa 12. L'ultimo ad arrendersi per gli Hawks è stato Prince, 25 punti, assieme al compagno Schroder, 18 punti. I Thunder sono quarti nella Western Conference.

DALLAS MAVERICKS-NEW YORK KNICKS 110-97
Dallas supera, un po' a sorpresa, New York. Trascinatore indiscusso della serata per i Mavericks è stato Harrison Barnes, autore di 30 punti, mentre Smith Jr. chiude a 17, mentre per i Knicks Hardaway Jr. realizza 19 punti, Kanter si mette in luce con 15 rimbalzi e Beasley fa 21 punti in 32'. New York è undicesima a Est, mentre Dallas è dodicesima a Ovest.

LOS ANGELES CLIPPERS-CHICAGO BULLS 112-106
Los Angeles trova solo nell’ultimo quarto la forza per prendere il largo in un match sempre in bilico. Non è stato facile contro Chicago nonostante un Jordan così, doppia doppia con 29 punti e 18 rimbalzi, e un Harris costante, 18 punti, alla fine hanno la meglio i Clippers che occupano la settima posizione nella Western Conference.

ORLANDO MAGIC-SAN ANTONIO SPURS 72-108
Vittoria schiacciante di San Antonio contro i Magic. Numeri molto bassi per i giocatori in maglia Orlando, infatti il migliore, ossia Vucevic, arriva a concludere la gara con una doppia doppia di 10 punti e altrettanti rimbalzi. Ben 24 punti invece per Aldridge, invece Mills chiude a 13. Gli Spurs con questo successo rimangono noni nella Conferenza di Ovest.

DETROIT PISTONS-UTAH JAZZ 79-110
Non c'è stata partita tra Detroit e Utah, con i secondi che, in questo momento d'oro, la spuntano senza troppe difficoltà. Blake Griffin chiude a 13 punti, gli stessi di Drummond, che però fa registrare anche 11 rimbalzi, invece dall'altra parte molto bene Gobert, doppia doppia di 22 punti e 12 rimbalzi. I Jazz attualmente sono ottavi a Ovest.

DENVER NUGGETS-LOS ANGELES LAKERS 103-112
Decima contro undicesima della Western Conference, alla fine ad esultare è proprio Los Angeles. Chandler, dall'alto della sua doppia doppia di 26 punti e 10 rimbalzi, e Murray, 18 punti, non riescono a guidare Denver al successo, anche perchè Kuzma, Randle e Thomas giocano una grande gara: il primo con una doppia doppia di 26 punti e 13 rimbalzi, stessi numeri il secondo mentre il terzo fa registrare 23 punti in 31'. Solo 5 punti, 9 rimbalzi e 8 assist per Lonzo Ball.

CHARLOTTE HORNETS-NEW ORLEANS PELICANS 115-119
Altra gara molto equilibrata, ma alla fine è New Orleans a spuntarla. Sopra ai 20 punti ben tre giocatori di Charlotte, vale a dire Batum, 20, Walker, 22, e Howard, 22, invece la doppia doppia di Anthony Davis, 31 punti e 14 rimbalzi, e quella di Rondo, 12 punti e ben 17 assist, permettono ai Pelicans di consolidare il quinto posto a Ovest. Charlotte si illude solo nel finale, ma torna alla sconfitta.

TAGS:
Basket
Nba
Raptors
Belinelli
76ers

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X