Basket, Final Eight: Torino e Brescia per la coppa

Piemontesi e lombardi esultano entrambe al supplementare: battute Cremona e Cantù

Basket, Final Eight: Torino e Brescia per la coppa

Sarà Torino-Brescia la finale di Coppa Italia del basket. Nella prima semifinale è Torino a spuntarla su Cremona dopo un tempo supplementare: 92-87 per i piemontesi trascinati dalla coppia Garrett-Blue (35 punti in totale) e dalla fisicità a rimbalzo di Washington, autore di una doppia doppia da 13 punti e 13 rimbalzi. In finale approda anche Brescia che supera Cantù 87-82 al termine di una partita tiratissima decisa dai 19 punti di Luca Vitali.

CREMONA-TORINO 87-92 d.t.s.
In avvio di primo quarto sul parquet del Mandela Forum si corre e si segna tanto. Il primo break della partita è della Vanoli che con Milbourne si porta sul +6. Poi nel finale di quarto è Ricci a raddoppiare il vantaggio di Cremona, con Mazzola che prova a limitare i danni a ridosso della sirena: 22-12. Parziale di 4-0 Torino in apertura di secondo quarto con Washington che poco dopo firma il -3. La Vanoli torna a respirare grazie al canestro di Johnson-Odom per il nuovo +5. Rimedia subito Vander Blue che sale in cattedra a metà quarto consentendo a Torino di realizzare il sorpasso. Prima della sirena che porta le squadre all’intervallo lungo, Cremona trova per altre due volte il vantaggio, ma al 20’ è perfetta parità (40-40). Il terzo quarto si apre così come era iniziato il secondo con Torino che mette in fila quattro punti consecutivi. La risposta di Cremona è affidata a Diener, poi è un black-out in attacco dei piemontesi nella seconda metà del quarto a spianare la strada alla Vanoli: 61-55 al 30’.  Le triple di Poeta e Vujacic ribaltano il punteggio ad inizio ultimo quarto, ma Fontecchio risponde e Cremona è di nuovo avanti. Washington e Garrett sono ispiratissimi, ma la Vanoli tiene il pallino del gioco grazie al solito Fontecchio (72-71). Botta e risposta Diener-Blue nel finale con quest’ultimo che fallisce il canestro della vittoria: 80-80. Nel supplementare Vujacic segna il +5. Diener prova a tenere a contatto Cremona, ma a vanificare tutto è il tiro fuori misura di Fontecchio. Nel finale, Washington non sbaglia dalla lunetta con Torino che vola in finale.

CANTÙ-BRESCIA 82-87 d.t.s
Pronti via, la Germani piazza un break di 5-0, ma le triple di Smith e Thomas ribaltano subito il parziale in favore di Cantù (6-5). Brescia rimette il naso avanti con la tripla di Moore (9-10), poi ancora un tiro dal perimetro, stavolta di Chappell Jeremy, porta i canturini sul +4. Accorcia Sacchetti che dà il via ad un altro break bresciano chiuso da una tripla di Vitali. Al 10’ Brescia avanti 20-18. E’ sempre la Germani a tenere la testa del punteggio nel secondo quarto senza però riuscire a distanziare Cantù che si trova maggiore continuità in attacco e che con Chappell trova addirittura il momentaneo +1. Prima della sirena arriva infatti la tripla di Moss che consente a Brescia di effettuare il controsorpasso: 39-43. Al ritorno sul parquet Cantù riemerge fino al 49-50, ma Brescia spinta da Moore e Vitali si riporta avanti al 30’: 56-63. Ad inizio ultimo quarto la Germani mette la freccia con i cinque punti consecutivi di Landry. A tenere accese le speranze di Cantù è la tripla di Thomas (64-71). Vitali ristabilisce la doppia cifra di vantaggio per Brescia a metà quarto, ma è ancora Thomas a provare a mettere il più classico bastone fra le ruote a coach Diana e i suoi. All’uscita dal minuto di sospensione è Parrillo a trovare il jolly dal perimetro con Cantù che torna ad un possesso di distanza: 72-74. Pareggia Thomas a poco più di 60” dalla fine. Moore e Hunt fanno 1 su 2 dalla lunetta, mentre è perfetto Chappell. Nel supplementare Luca Vitali dà il nuovo vantaggio alla Germani che la spunta per 87-82.

TAGS:
Basket
Coppa italia

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X