Basket, Eurolega: Milano ancora ko, passa la Stella Rossa

L'Olimpia perde e scivola all'ultimo posto in classifica dopo la sconfitta con i serbi che vincono 91-88

Pianigiani, foto Lapresse

Altra sconfitta per l'Olimpia Milano nella quindicesima giornata di Eurolega: al Forum passa la Stella Rossa (91-88) in una partita condotta dagli ospiti fin dalle prime battute e che soltanto nel finale la squadra di Pianigiani era riuscita a raddrizzare, rendendo gli ultimi secondi emozionanti. Decisivo per i serbi il primo quarto (29-15) e il top scorer Feldeine autore di 19 punti. L'Olimpia scivola all'ultimo posto.

Ultima partita per Milano nel 2017 per la quindicesima giornata di Eurolega. L'obiettivo dell'Olimpia è quello di vincere, ma la cronaca del match racconta di una partenza fortemente a rilento della squadra di Simone Pianigiani che viene colpita dallo sprint della Stella Rossa di Dusan Alimpijevic. Dopo 4' di gioco il parziale infatti è di 14-3 a favore degli ospiti che vanno addirittura sul +14 (20-6) al 6' colpiti a più riprese da James Feldeine e Taylor Rochestie. La partenza al rallentatore di Milano si conferma vista la poca brillantezza di tutto il quintetto iniziale: Theodore, Goudelock, Micov, Jefferson e Tarczewski non riescono a frenare i serbi che appaiono spietati soprattutto nelle conclusioni da tre. Il primo quarto si conclude con la Stella Rossa avanti 29-15 e con un +14 nei confronti di un'Olimpia che solo con Theodore (che chiude con 7 punti il primo parziale) tenta qualche reazione, ma Feldeine appare davvero scatenato. Il secondo quarto si apre con Milano molto più battagliera e che con M'Baye prova ad accorciare pian piano le distanze, ma le triple della Stella Rossa continuano a farsi sentire ed una di Rochestie vale il 32-20, poi cinque punti di Davidovac valgono il +17 ma Milano reagisce con una tripla di Cinciarini. I serbi però sembrano determinati più che mai anche se è sul finire del parziale che Milano rientra fortemente in partita grazie a un parziale di undici punti consecutivi a zero: a tre triple firmate due da Kalnietis e una da Bertans intervallate da due punti di Cinciarini. Si va all'intervallo con il secondo parziale ben giocato da Milano (25-16) e la Stella Rossa in vantaggio ma di soli cinque punti: 45-40.

La partita riprende con la Stella Rossa intenzionata ad allungare di nuovo e Milano non riesce a tenere il passo, ma le triple di Bertans e Micov avvicinano i serbi che chiudono calando il terzo parziale, con Milano a rosicchiare ancora punti per ritrovarsi alla nuova pausa sotto di una sola lunghezza: 61-60 per la Stella Rossa. Nell'ultimo quarto si comincia con un continuo colpo su colpo da entrambe le parti, anche se una bomba di Lazic vale il +5 per i serbi (69-64). Colpo su colpo si arriva fino al solo -1 di Milano grazie a quattro punti consecutivi di Gudaitis (80-81 Stella Rossa) ma Feldeine riporta i serbi a +3 grazie a due tiri dalla lunetta ma una tripla di Micov fa esplodere il forum per il pareggio di Milano per la prima volta nel match: 83-83 a 51 secondi dalla fine. Ultimi minuti al cardiopalmo, ma la Stella Rossa allunga di nuovo con Feldeine e con un due su due di Bjelica (+4 a 16 secondi dalla fine), ma Milano si rifà sotto sul -1 grazie a una nuova bomba di Micov. Si va dall'altro lato e Feldeine mette un nuovo due su due dalla lunetta (89-86), altro fallo e Milano va in lunetta con il lituano Kalnietis che li segna entrambi (89-88). Ancora dalla lunetta la Stella Rossa con Rochestie (91-88) e sulla sirena l'ultimo tentativo di Kalnietis non entra. Altra sconfitta per Milano alla quale nono sono bastati i 16 punti di Micov e i 14 di M'Baye e Bertans, mentre i serbi ringraziano la splendida serata di James Feldeine (19 punti) e di Milko Bjelica (18).

TAGS:
Basket
Eurolega
MilanoStella rossa

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X