Nba: sorriso Clippers, Knicks ok senza Bargnani

New York batte i Magic, ma il Mago viene lasciato a riposo per l'infortunio al pollice sinistro. Golden State non si ferma, Miami crolla

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Stephen Curry e Steve Kerr, foto Afp

Non si ferma la corsa di Golden State che batte 110-101 i Timberwolves e centra la 65esima vittoria stagionale: Curry ne mette a referto 34. Successo pesante anche per i Clippers che piegano Memphis (94-86) e rendono ancora più infuocata la lotta per il secondo posto a Ovest. Miami cade contro Toronto (104-107) e vede ulteriormente assottigliarsi le speranze di giocare i playoff. I Knicks stendono i Magic senza Bargnani, lasciato a riposo.

Dopo avere stretto i denti ed essere sceso più volte in campo condizionato dalla lesione al legamento del pollice sinistro, Bargnani viene lasciato a riposo per la seconda partita di fila: ma mentre con i Bucks era arrivata l’ennesima sconfitta di una stagione da dimenticare, stavolta i Knicks sorridono anche senza il Mago andando a vincere 80-79 all’Amway Center di Orlando contro i Magic. Aldrich firma 19 punti (il suo top in carriera) in una partita che passa alla storia per il minor numero di punti totalizzati in un quarto (solo 15 nel secondo, finito col parziale di 8-7 per New York).
Prosegue la caduta verticale di Miami: nonostante i 30 punti di Wade i vicecampioni perdono anche con i Raptors (104-107) e ora dovranno sperare in una sorta di miracolo nelle ultime due partite della regular season per centrare la qualificazione ai playoff.
Continuano a macinare vittorie invece gli Warriors che piegano anche i Minnesota Timberwovles con il solito, scatenato Stephen Curry (34 punti per lui).
Due doppie doppie di DeAndre Jordan (16 punti + 16 rimbalzi) e Chris Paul (15 punti + 14 assist) regalano il successo ai Los Angeles Clippers contro i Grizzlies: finisce 94-86 e a Memphis non bastano i 21 punti (+13 rimbalzi) di Randolph. Ora i losangelini hanno uno score identico a quello degli Spurs e degli stessi Grizzlies (54-26) e, vincendo le ultime due partite di regular season, sarebbero sicuri di iniziare i playoff con il vantaggio del fattore campo.
Nelle altre gare giocate nella notte spicca il successo di Chicago contro Philadelphia: nel 114-107 dei Bulls brillano le stelle di Rose, autore di 22 punti (+8 assist e 6 rimbalzi), e Pau Gasol (24 punti). I 36 punti di Booker (record personale in carriera) consentono ai Jazz di avere la meglio su Portland (111-105).

TAGS:
Basket nba
Denver
Golden state
Miami
Toronto
Bargnani
Curry

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X