Nba: scivolone Golden State, Gallinari ko

I Warriors cadono ad Indiana, l'azzurro mette 16 punti ma non bastano a Denver per battere Okc. Rimandato l'esordio di Datome a Boston

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Nba, foto AFP

Non basta il solo Klay Thompson per spingere Golden State al successo sul parquet di Indiana. Nella notte Nba i leader ad ovest, orfani di Stephen Curry, cadono 104-98, nonostante i 39 punti dell'altro Splash Brother. Non bastano neppure i 16 centri di Danilo Gallinari per regalare la vittoria a Denver, battuta 119-94 in casa di Okc. Rimandato invece l'esordio di Gigi Datome con la maglia dei Celtics, sconfitti 118-111 al supplementare dai Lakers.

Grande equilibrio alla Bankers Life Fieldhouse di Indianapolis dove il primo strappo è degli ospiti, capaci di chiudere sul +12 il primo quarto: i Pacers però tornano sotto e con un parziale 22-6 mettono la freccia. Nessuna fuga, Golden State resta in partita e più volte rimette la testa avanti, ma alla fine deve arrendersi sotto i colpi di uno scatenato Rodney Stuckey (30). Sul filo del rasoio pure il match dello Staples Center, dove Boston rimonta nel finale, porta la gara al supplementare ma poi alza bandiera bianca: decisivo Lin con i suoi 25 punti.

Non c'è stata partita invece a Oklahoma, dove i Nuggets di Gallinari vedono subito allontanarsi i Thunder spinti da Westbrook (21), Kanter (20) e Ibaka (20): i padroni di casa calano la sesta vittoria consecutiva, per Denver è notte fonda. Bella vittoria in chiave playoff quella di Memphis a Portland: i Grizzlies, grazie a Gasol (21) e Lee (19), si impongono 98-92 e cancellano subito il ko con Okc. La doppia doppia di Vucevic (30 punti e 14 rimbalzi) trascina invece Orlando alla terza vittoria di fila, 103-98 su Phila. Chiude il programma il 92-81 rifilato da Dallas agli Hornets.

TAGS:
Sport Usa
Basket
Nba
Gallinari

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento