Basket, Serie A: Milano non sbaglia, Venezia non scappa

L'Olimpia batte 79-68 l'Acea ed è in testa con l'Umana Reyer, corsara a Cantù. Vincono anche Brindisi, Trento e Varese

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Banchi

L'Olimpia Milano vince 79-68 in casa dell'Acea Roma, conquista la settima vittoria di fila tra campionato ed Eurolega e riaggancia in testa alla classifica Venezia, corsara a Cantù (77-73) nell'anticipo di mezzogiorno. Vincono anche Brindisi (78-73 su Capo d'Orlando) e Trento (76-57 a Pesaro), ora appaiate al quarto posto alle spalle da Reggio Emilia. Colpi esterni di Varese a Caserta, di Cremona a Bologna e di Avellino a Pistoia.

L'Acea Roma tiene testa a Milano per tre quarti di gara, poi l'Olimpia di coach Banchi mette il turbo nel finale e fa sua la partita imponendosi 79-68. Alla squadra di Dalmonte non bastano i 19 punti di Gibson e i 16 di Stipcevic, l'Olimpia si fode la vetta con i 17 di Brooks e i 16 di Kleiza, entrambi però molto imprecisi dalla distanza (2/8 il primo, 2/6 il secondo). Roma non si schioda da quota 8 e rimedia la quarta sconfitta nelle ultime cinque gare. In testa con Milano c'è Venezia, corsara contro Cantù al Pianella. Finisce 77-74 con Peric e Goss che fanno il pieno con 19 e 20 punti a testa. Brindisi parte col freno tirato ma poi si sveglia e, grazie soprattutto a un ottimo terzo quarto, batte 78-73 Capo d'Orlando e festeggia la sua quarta vittoria nelle ultime cinque partite di campionato. La squadra di Piero Bucchi manda quattro uomini in doppia cifra, spiccano i 22 di Mays. Alla Upea non bastano i 27 di Archie. Grande prova di Trento che si impone 76-57 sul parquet di Pesaro. Meglio i marchigiani in avvio, poi la squadra di Buscaglia scalda i motori e piazza un parziale di 25-8 nel secondo quarto andando al riposo lungo sul +12 e amministrando il vantaggio nella seconda parte della partita anche grazie ai troppi errori al tiro della Consultinvest (18/48 da due e 5/15 da tre). Trento si gode i 19 di Pascolo, i 14 di Baldi Rossi e i 13 di Spanghero. Terzo successo di fila per la Openjobmetis Varese che, pur con qualche brivido di troppo nell'ultimo quarto, passa 82-78 a Caserta infliggendo alla Pasta Reggia l'11esima sconfitta. Tensione a pochi secondi dall'intervallo quando, dopo l'espulsione del bulgaro Ivanov per il secondo tecnico, alcuni tifosi di Caserta si avvicinano minacciosamente al parquet per contestare la decisione degli arbitri. La polizia è costretta a intervenire e dopo qualche secondo la situazione torna alla normalità. Nel quintetto di Markovski brilla Young (30), in quello di Pozzecco spicca la prova di Deane (23). Completano il quadro di giornata i preziosi successi esterni di Avellino a Pistoia (68-61) e di Cremona e Bologna (83-70).

TAGS:
Basket
EA7
Roma
Varese
Trento
Brindisi
Avellino

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento