Nba: San Antonio show, cade Memphis

Termina l'imbattibilità interna dei Grizzlies; colpo di Cleveland a Toronto

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Marco Belinelli in azione, foto Afp

Dodici partite nella notte Nba: la copertina se la prende la bella vittoria di San Antonio a Memphis. Prima sconfitta casalinga per i Grizzlies: al FedExForum finisce 101-107, con sei punti di Belinelli (due triple nel terzo quarto). Colpo esterno dei Cavaliers di LeBron James, capaci d'imporsi 105-91 a Toronto. Crolla Denver: Gallinari ne fa 7, ma non bastano per evitare il pesante ko dei Nuggets a Washington (119-89).

Alla nona gara finisce l'imbattibilità interna di Memphis: tripla doppia per Tim Duncan (14 punti, 10 rimbalzi e altrettanti assist), che diventa così il secondo giocatore più anziano della storia a riuscirci, dietro solo a Karl Malone. Ginobili, Green e anche Belinelli (che con le sue triple frena la rimonta dei Grizzlies) vanificano l'ottima prova di Marc Gasol, doppia doppia con 28 punti e 12 rimbalzi.
A Toronto i Cavaliers, trascinati dal solito LeBron (24 punti e 13 assist) e da un ottimo Kevin Love (15 punti e 13 rimbalzi) centrano il sesto successo consecutivo, al termine di una gara mai in discussione per Cleveland. Male Denver, che si consegna a Washington con un secondo quarto da incubo: 16 minuti per Gallinari, non al meglio perchè influenzato, e 7 punti. Gli Wizards riescono a mandare ben sei uomini in doppia cifra. Il derby d'America se lo prendono i Celtic: i Lakers crollano a Boston 113-96. Kobe Bryant (22 punti) non può nulla contro il quintetto base dei padroni di casa: tutti in doppia cifra, con Tyler Zeller che ne mette a referto 24, conditi da 14 rimbalzi. Ancora una sconfitta per New York, a cui non basta un ultimo quarto da urlo (18-33) per evitare il ko contro gli Hornets: finisce 103-102 a Charlotte, con i padroni di casa che escono dall'incubo, trovando il successo dopo dieci sconfitte consecutive.
Niente da fare per un super Carmelo Anthony, capace di firmare 32 punti. Russell Westbrook e Serge Ibaka schiantano i 76ers: 91-103 a Philadelphia per i Thunder, nella notte in cui Kevin Durant gioca la sua seconda gara stagionale ("solo" 10 punti). Successo dei Suns a Dallas: alla sirena è 106-118. Prestazione monstre di Goran Dragic (28 punti e 13 assist), così come per Monta Ellis (33 punti) a cui è però mancato il supporto di Nowitzki (2/10 al tiro). Un James Harden straordinario (38 per lui) trascina i Rockets a Minnesota (112-114). Serve l'over time per trovare il vincitore, ma soprattutto il canestro di Nick Johnson, a 0,8 secondi dallo scadere.
Ecco poi i Nets: brutta sconfitta per Brooklyn, che si arrende ad Atlanta 75-98. Colpo esterno anche per Orlando (93-98) in casa dei Jazz, mentre Sacramento-Indiana finisce all'over time: 102-101 il finale.
Infine arriva un ko per Miami, demolita 109-85 a Milwaukee.

TAGS:
Basket nba
Marco belinelli
Danilo gallinari
San antonio
Denver

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento