SportMediaset

Cerca

Danilo Gallinari in esclusiva: "Felice per Belinelli e Gentile venga in Nba. Balotelli? Io lo terrei"

Il cestista presente al Gallo Camp: "Voglio interagire con questi bambini"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

GABRIELE CATTANEO

Danilo Gallinari, foto IPP

Non vede l'ora di tornare in campo. Sul quel parquet che non calca da oltre un anno. Intanto si diletta a dare consigli a giovani aspiranti cestisti che partecipano al suo camp. Danilo Gallinari ha recuperato dall'infortunio al ginocchio. "Adesso sto bene. Mi manca il ritmo, ma saró presente al training camp dei miei Denver Nuggets". Intanto a Jesolo è protagonista del Gallo Camp insieme ad oltre 200 bambini. "E' il terzo anno. Mi prendo una settimana libera perchè voglio stare con loro, interagire, non soltanto fare un'apparizione". Una garanzia di successo ed entusiasmo. Pur senza perdere di vista il pianeta NBA.

Stai seguendo i movimenti di mercato, le decisioni di Lebron James e Carmelo Antony?
"Mi interessa perchè fa parte del mio mondo, del mio lavoro, ma non mi sposta la giornata".

Denver invece non è particolarmente attiva sul mercato.
"Sta facendo quello che speravo. Abbiamo avuto molti infortuni e la società ha voluto confermare il gruppo esistente piuttosto che buttarsi sul mercato. Sono sicuro che faremo bene".

Nel frattempo è arrivato il primo italiano campione NBA: Marco Belinelli.
"Sono felice per lui. Ha realizzato il sogno di una vita. Ora i anche i più piccoli sanno che è possibile".

Ora un altro azzurro, Alessandro Gentile, è stato scelto dagli Houston Rockets. Cosa dovrebbe fare?
"Al suo posto andrei subito nella NBA. Il nostro è un mondo dove cambiano 100 giocatori ogni anno. Deve prendere l'occasione adesso che è apprezzato da tutti. Lo ha scelto Houston, ma in molti lo hanno tenuto d'occhio".

Non manca neppure uno sconfinamento calcistico. Chi vincerà il Mondiale?
"Dico Argentina".

E sulla delusione degli Azzurri?
"Non sono competente e quindi non mi esprimo sull'aspetto tecnico. Ma non mi è piaciuto come é stata gestita la parte mediatica. Lo sfogo dell'allenatore, dei vecchi e dei giovani. Mi hanno insegnato che quello che succede nello spogliatoio resta nello spogliatoio. E poi quando sono arrivato a New York, non mi hanno portato in campo, ma per tre giorni mi hanno spiegato cosa significa rapportarsi con la stampa. Bisogna gestire anche quello".

Molte critiche sono piovute su Mario Balotelli. Il tifoso milanista Gallinari lo terrebbe?
"Sí. È un talento ed è ancora giovane. Giusto continuare a investire su di lui". Parola del Gallo.

TAGS:
Gallinari
Milan
Gentile
Belinelli
Balotelli

I VOSTRI COMMENTI

conterosso-di-maggio - 10/07/14

Balotello al Bbbbbilan è una goduria per i tifosi delle altre squadre: quello è una spina nel fianco per chiunque e lo ha dimostrato in mille occasioni nonostante quelche gol pregevole ma spesso calcisticamente inutile sotto il profilo del risultato.

segnala un abuso