SportMediaset

Cerca

BASKET

Basket, la Virtus Roma rinuncia all'Eurolega

Il gm Alberani lo comunica ufficialmente: "Costi troppo elevati"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Bobby Jones, foto Lapresse

Si interrompe bruscamente il sogno della Virtus Roma, che dopo essere arrivata in finale scudetto contro Siena, ha annunciato di non prendere parte alla prossima Eurolega, competizione che si era guadagnata sul campo: "E' ufficiale, rinunciamo - ha spiegato il gm Nicola Alberani -. Non vogliamo andare al PalaLottomatica, il costo è troppo elevato. Vogliamo avere equilibrio finanziario. E poi giocatori come Datome e Lawal partiranno al 95%".

Il vecchio PalaTiziano non rispetta i parametri di capienza richiesti dall'Eurolega e migrare al vecchio Eur costerebbe un affitto di 20mila euro a partita. Costi esosi per la Virtus, che la scorsa estate rischiò di sparire e poi si presentò ai nastri di partenza con un budget risicato: "E l'anno prossimo avremo lo stesso budget - ha spiegato ancora Alberani in conferenza stampa -. Abbiamo fatto richiesta di un wild card per disputare l'Eurocup. Di sicuro in questo momento c'è la permanenza di Jordan Taylor. Datome e Lawal partiranno al 95%. Con Calvani parleremo in settimana ma l'intenzione è trattenerlo". In Eurolega, stando così le cose, andranno solo due squadre italiane, provviste di Licenza A: Siena e Milano. Il posto lasciato vuoto dall'Acea sarà riassegnato dal board attraverso una wild card: Varese ha una possibilità.

TAGS:
Basket
Virtus roma
Eurolega

I VOSTRI COMMENTI

conterosso-di-maggio - 23/06/13

Romani provincialotti e perdenti. Nello sport e nella vita.

segnala un abuso

dantex17 - 22/06/13

Siamo alle solite. Aspettano un intervento dello Stato?
L'Italia è l'unico Paese al mondo che, per due volte, ha rinunciato all'organizzazione delle final-four di euro-league.
Poi, non lamentiamoci se gli altri non ci prendono più in considerazione...

segnala un abuso