Basket: esordio vincente per Milano, Virtus al fotofinish a Trieste

I campioni d'Italia battono Brindisi, la Segafredo vince un match da cardiopalma. Ok anche Venezia, Pesaro, Varese e Reggio Emilia

Basket: esordio vincente per Milano, Virtus al fotofinish a Trieste

I campioni d'Italia dell'Armani Milano esordiscono battendo Brindisi per 103-92. Primo tempo chiuso in svantaggio (47-48), nella ripresa cambia la musica: 20 punti per James, 14 di Della Valle. In serata, Virtus Bologna vittoriosa per 92-88 sul campo dell'Alma Trieste (29 punti di Punter). Vincono Reggio Emilia (85-77 su Sassari), Venezia (76-75 su Torino al supplementare), Pesaro (83-77 su Pistoia) e Varese (81-80 su Brescia).

ALMA TRIESTE-SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA 88-92
Tredici secondi per il primo canestro al ritorno in Serie A di Trieste, realizzato da Jamarr Sanders. Sette suoi e otto di Punter per la Virtus Bologna nel 10-10 dopo tre minuti, ritmi elevatissimi. Trieste però perde per infortunio Janelidze, che va ad allungare la lista degli indisponibili. La Virtus mette a posto la difesa e trova precisione dall’arco (5/6 nel primo quarto), per il primo allungo (25-15). Knox e Fernandez provano a tenere agganciata Trieste, ma la Segafredo, da fuori, rimane mortifera. Altra brutta notizia per gli uomini di Dalmasson è il terzo fallo di Knox e Aradori e Punter scrivono addirittura il +14 (48-34). Trieste inizia a forzare notevolmente davanti e perde lucidità, ma l’intervallo fa benissimo ai padroni di casa che tornano in campo con un prepotente 18-6 che vale la parità a quota 57. Difesa furibonda di Trieste, la Virtus è troppo molle e subisce la veemenza offensiva dei soliti Knox e Fernandez, che iniziano a colpire dalla distanza. Sacripanti capisce di dover provare a rallentare i ritmi con la circolazione palla, per placare la bolgia del PalaRubini, ma non trova più brillantezza in attacco. Irrompono sulla scena anche Mosley e Cavaliero e Trieste mette addirittura il naso avanti sul 64-60. Equilibrio totale nel finale di parziale e si va all’ultimo intervallo sul 65 pari. Botta e risposta in avvio di ultimo parziale, sei punti di Strautins valgono il nuovo +4 per Trieste (75-71), l’ennesima magata di Punter con gioco da tre punti fissa il 76 pari a 5 dal termine. Sorta di supplementare anticipato con sorpassi e controsorpassi, nel finale è la situazione falli a castigare Trieste: fuori Cavaliero, Knox (top scorer triestino, 16 punti) e Fernandez, è il solito Punter a scrivere la sentenza, chiudendo una gara d’esordio in Serie A con il 100% dal campo (4/4 da 2, 5/5 da 3).

ARMANI MILANO-HAPPY CASA BRINDISI 103-92
Dopo le celebrazioni di inizio gara, Milano prova a partire subito forte con Tarczewski da dentro l’area e Nedovic e Brooks da fuori, ma Brindisi accetta i ritmi alti e risponde colpo su colpo. Al 7’ è 15-13 per l’Armani che ne ha di più a rimbalzo offensivo con i suoi lunghi, Brindisi fa male in penetrazione con Banks (9 nel primo quarto) a cui però risponde James per il primo allungo sul 25-19. Il primo quarto si chiude con il buzzer beater di Chapell per il 25-24. Brindisi passa anche a condurre sul 29-27, a dimostrazione degli zero timori reverenziali. Milano inizia a forzare qualche giocata di troppo nonostante un ottimo Kuzminskas, Brindisi va addirittura sul +6 (37-31) con un grande impatto di Moraschini dalla panchina. Brindisi trova efficacia anche nel tiro da fuori, è Cinciarini a tenere a galla un’Armani in difficoltà. Si prosegue punto a punto con il vantaggio minimo esterno all’intervallo lungo (48-47). Milano torna in campo con un’altra intensità e piazza un break di 7-0 per tornare in vantaggio (56-50) sotto la regia di James e Brooks. Entra in partita anche Micov e Milano riesce a scappare addirittura sul +13 (81-68) a fine terzo parziale. La pressione difensiva dell’Armani è insostenibile per Brindisi che inizia a disunirsi, anche per la stanchezza che inizia ad affiorare, i campioni d’Italia trovano transizioni e tiri aperti a pioggia. Quarto parziale in cui Milano prova a chiudere la questione, la tripla di Della Valle a cinque minuti dal termine (91-76) scrive di fatto la parola fine sul match, sebbene Brindisi faccia del suo meglio fino alla fine.

LE ALTRE GARE
Prima sfida del pomeriggio, alle 17, tra la Grissin Bon Reggio Emilia e il Banco di Sardegna Sassari, con vittoria per 85-77 dei padroni di casa. Sassari che scappa nel secondo quarto (43-38) e rimane in vantaggio fino all’ultimo parziale, quando gli emiliani sono più lucidi per portare a casa la vittoria. 22 punti di Ledo per Reggio Emilia, a Sassari non bastano i 18 di Cooley e Petterway. Grande equilibrio su tutti i campi: la Reyer Venezia batte Torino 76-75 dopo un tempo supplementare, Pesaro piega Pistoia (83-77) dopo un inseguimento durato tre quarti di gara. Si finisce punto a punto anche tra Varese e Brescia: 30 punti di Avramovic per i padroni di casa ma decide la tripla di Moore a tre secondi dalla sirena.

TAGS:
Basket
Serie a
1.a giornata

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X