TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI
logo

SportMediaset

Rugby, il Sei Nazioni promuove l'Italia

Il dg del torneo John Feehan esclude la retrocessione degli azzurri a favore di altre nazioni europee

foto LaPresse

Quello tra l'Italia e il Sei Nazioni è un matrimonio destinato a durare. Gli azzurri non rischiano di perdere il posto nel torneo al via il prossimo weekend. Ultima 11 volte in 17 partecipazioni, l'Italrugby è stata spesso al centro di forti critiche. Ma il direttore generale della manifestazione John Feehan ha escluso la retrocessione degli azzurri a favore di altre nazioni europee: "Nel breve e nel medio periodo non c'è alcuna possibilità che succeda".

"Alcuni giudizi sull'Italia - ha dichiarato Feehan - sono stati estremamente ingiusti. Continuiamo a ritenere che la Nazionale italiana abbia portato qualcosa di positivo al torneo. E' migliorata tantissimo, ma anche gli altri sono migliorati parecchio, quindi tutto è relativo. Hanno prevalso sul Sudafrica lo scorso autunno, e quando sono in giornata possono battere chiunque. Siamo soddisfatti dell'approccio dell'Italia. Anche se sono ancora lontani dal poter vincere il torneo, in una singola giornata possono battere chiunque".

La Nazionale, targata Conor O'Shea, farà il suo esordio domenica prossima, 5 febbraio, all'Olimpico ospitando il Galles. Poi sabato 11 giocherà, sempre a Roma, contro l'Irlanda prima della trasferta di domenica 26 nel 'tempio' londinese di Twickenham contro la super Inghilterra del ct Eddie Jones.

TAGS:
Italia
Sei Nazioni
Rugby

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X