Pattinaggio, Kostner: "Riconosco l'errore ma ora penso al futuro"

La pattinatrice dopo l'accordo sulla squalifica: "Ero in buona fede"

Carolina Kostner, foto IPP

Dopo il "consent agreement"  con Coni e Wada che le consentirà di tornare a gareggiare il 1° gennaio 2016, Carolina Kostner ha spiegato in conferenza la sua posizione: "Sono contenta che abbiamo trovato un punto di incontro, vedo il termine della squalifica. Ho fatto un errore, lo riconosco ma ero in buona fede". La pattinatrice ora pensa solo al ritorno: "Posso tornare a guardare al futuro in modo sereno e felice".

Nel corso della conferenza, la Kostner è tornata sul caso doping: "Il doping è una cosa che non va tollerata. Mi metto a disposizione del Coni, della Wada e dell'Italia per testimoniare lo sport pulito". Poi ha parlato dell'ex compagno Schwazer: "La vita ti segna, però si supera. Abbiamo interrotto i contatti, non lo sto sentendo. Auguro che questa vicenda finisca anche per lui".

Carolina dice di aver imparato molto in questo periodo di stop: "Ho imparato ad accettare le critiche, se costruttive Io non sto male, sono felicissima di tornare a dedicarmi alla mia vita sportiva e professionale". Infine, una dichiarazione d'intenti: "I valori dello sport sono la pazienza, la disciplina, la passione e l'amore. Sono questi i valori che voglio trasmettere sempre".

TAGS:
Carolina Kostner
Pattinaggio
Tas

Argomenti Correlati

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X