TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI
logo

SportMediaset

Il Cio sospende la Russia: niente Giochi di Pyeongchang 2018

Solo singoli atleti, puliti, potranno partecipare su invito e sotto la bandiera olimpica

Il Cio sospende la Russia: niente Giochi di Pyeongchang 2018

Niente Olimpiadi per la Russia. Il Cio ha infatti deciso di sospendere il comitato olimpico russo in seguito allo scandalo doping e ha stabilito che solo singoli atleti "puliti" potranno partecipare, su invito, ai giochi invernali di PyeongChang 2018 sotto la bandiera olimpica. Non ha quindi avuto l'esito sperato la campagna social #NoRussiaNoGames lanciata da uno studente di San Pietroburgo, Roma Starkov, e promossa da star della tv e del jet-set.

Sulla vicenda era interventuo naturalmente anche il Cremlino. "Intendiamo difendere gli interessi dei nostri atleti, della Federazione Russa, rimanendo fedeli agli ideali olimpici e preservando i legami con il CIO. Attraverso questi rapporti risolveremo tutti i problemi sorti", aveva detto il portavoce Dmitry Peskov.

BACH: "ATTACCO SENZA PRECEDENTI"

"Si è trattato di un attacco senza precedenti all'integrità dei giochi olimpici e dello sport: il comitato esecutivo del CIO, dopo aver seguito il giusto processo, ha emanato sanzioni proporzionali per questa manipolazione sistematica proteggendo al contempo gli atleti puliti": Così il presidente del Cio, Thomas Bach, commenta le decisioni adottate nei confronti del comitato olimpico russo sui casi di 'doping di Stato'. "Questo episodio dannoso - ha aggiunto Bach - deve segnare una linea e servire da catalizzatore per un sistema antidoping più efficace guidato dalla WADA. Come atleta, sono molto dispiaciuto per tutti quegli atleti degli altri Paesi 'vittime' di questa manipolazione. Con la commissione atleti cercheremo il modo per recuperare quanto perso"

VICE PRESIDENTE CAMERA RUSSIA: BOICOTTARE LE OLIMPIADI

La Russia dovrebbe boicottare i prossimi giochi olimpici invernali poiché partecipare senza poter gareggiare con la propria bandiera significa essere umiliati. Così il vice presidente della Duma, la camera bassa del Parlamento russo, Alexander Lebedev, nel primo commento a caldo di un alto rappresentante delle istituzioni russe. Lo riporta Interfax.

TV STATALE RUSSA: "NON TRASMETTEREMO I GIOCHI"

La tv statale russa non trasmetterà i giochi olimpici invernali di Pyeongchan, in Corea del Sud, in assenza della nazionale russa. Lo ha fatto sapere il servizio stampa del conglomerato VGTRK - a cui fanno capo le reti di Stato - citato dalla Tass. "Non cambiamo la nostra posizione: senza la squadra nazionale non trasmetteremo i giochi olimpici 2018".

COMITATO RUSSO ANNUNCIA RICORSO AL TAS

Il presidente del Comitato Olimpico russo, Alexander Zhukov, ha annunciato che gli atleti russi presenteranno ricorso al Tribunale Arbitrale dello Sport dopo la decisione del Comitato olimpico internazionale di escludere la Russia dalle Olimpiadi invernali 2018 di Pyeongchang. Lo riporta l'agenzia di stampa R-Sport.

TAGS:
Russia
Cio
Olimpiadi
Doping

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X