Nuoto, Europei 2016: Cagnotto-Dallapè da leggenda, oro nel sincro

Dai 3 metri le azzurre centrano l'ottavo trionfo continentale consecutivo: per Tania è il ventesimo complessivo

LaPresse

Quattro gare, tre ori ed un argento. Tania Cagnotto completa il suo Europeo perfetto trionfando assieme a Francesca Dallapè nel sincro 3 metri: a Londra le azzurre dominano con una prova strepitosa e chiudono con un totale di 327.81 davanti alla coppia britannica Blagg-Gallantree (319.32) e a quella russa Bazhina-Ilinykh (304.20). Ottavo oro consecutivo nella specialità, per l'Italia del nuoto è la 100esima medaglia più preziosa agli Europei.

Un dominio europeo totale ed incontrastato: da Torino 2009 Cagnotto e Dallapè hanno sempre vinto nel sincro 3 metri, superando generazioni di avversarie. La loro intesa è sempre più perfetta, nella gara dell'Aquatics Center si fatica davvero a trovare difetti alla coppia azzurra: migliorabile solo il triplo e mezzo avanti carpiato, pagato 71.61. Ma le russe, seconde fino al penultimo salto, sbagliano sincronismo e danno via libera alle italiane, comunque al comando per tutta la gara.

Ottimi segnali in vista di Rio 2016, dunque, ma prima c'è da festeggiare per il ventesimo oro europeo della Cagnotto e la ventottesima medaglia complessiva a partire da Berlino 2002. Una carriera leggendaria, l'ennesima conferma arriva proprio nel giorno del 31esimo compleanno della bolzanina. E leggendario è anche il rendimento nel sincro di Francesca Dallapè, che trova un meritatissimo ottavo oro europeo. E l'ultimo se lo prende proprio a Londra, dove nel 2012 arrivò il cocente quarto posto nel sincro con tanto di lacrime delle due azzurre.

TAGS:
Altrisport
Nuoto
Sincro
Cagnotto
Dallapé