Vuelta, quarta tappa: vittoria e maglia verde per Trentin

L'azzurro della Quick-Step Floors trionfa a Tarragona. Froome conserva la maglia rossa

La Vuelta si colora ancora di azzurro. Nella quarta tappa, la Escardes-Tarragona, a tagliare per primo il traguardo è stato Matteo Trentin. L'italiano della Quick-Step Floors si è aggiudicato la volata finale battendo Juan José Lobato, del Team Lotto NL-Jumbo, e diventando il nuovo proprietario della maglia verde. Nella classifica generale, non cambia nulla: Chris Froome resta in rosso, mantenendo 2'' di vantaggio su De La Cruz.

Dopo la terza tappa, è ancora l'Italia protagonista nella Vuelta. Dopo 198.2 km, e dopo il successo di Nibali all'arrivo ad Andorra la Vella, ci pensa Matteo Trentin a regalare un'altra soddisfazione ai colori azzurri. L'avvio è tutto di marca Professional: in testa, dopo 5 km, ci vanno Rubio, Osorio, Rossetto e Schultz e, a metà gara, arrivano ad avere oltre 7 minuti di vantaggio massimo, ma dopo il primo Gran Premio della Montagna, restano in due a guidare la corsa. Nella parte finale, il distacco diminuisce drasticamente, con Rossetto e Rubio che vengono ripresi nel finale.

A 3 chilometri dall'arrivo, una caduta coinvolge anche Pozzovivo. Nella volata finale di Tarragona, protagonista è la Quick-Step Floors, con Matteo Trentin che, nel rettilineo, attacca e sorpassa Juan José Lobato, del Team Lotto NL-Jumbo, negli ultimi 100 metri. L'azzurro bissa così il successo dell'Italia dopo l'acuto di Nibali della precedente tappa. In classifica generale, non cambia nulla: Chris Froome, del Team Sky, conserva i due secondi di vantaggio sul gruppo di inseguitori, che comprende lo spagnolo De La Cruz, Roche e Van Garderen, con Nibali che resta a 10''. L'azzurro, però, perde la maglia verde in favore del connazionale e vincitore di tappa, Matteo Trentin, che ora guida la classifica a punti a quota 49.

"TENEVO A VINCERE UNA TAPPA QUI"

"Desideravo tanto una vittoria perché mi sento molto forte in quest'ultima parte di stagione. Dopo la caduta che mi ha messo fuori gioco al Tour volevo venire qui e vincere una tappa alla Vuelta. Due giorni fa abbiamo fatto un lavoro molto intelligente per ottenere la vittoria con Yves Lampaert. Oggi abbiamo deciso che era il mio momento. I miei compagni sono stati incredibili. Abbiamo avuto un po' di aiuto all'inizio ma quando le cose sono impazzite (riferendosi alla fuga iniziale di cinque corridori, ndr), ci siamo messi a tirare tutti quanti. Sono molto contento di essere riuscito con la Quick-Step a poter partecipare ai tre grandi giri. Il prossimo anno cambierò squadra però ho vinto con loro al Giro, al Tour e ora alla Vuelta, per questo motivo sono molto orgoglioso di questi risultati", le parole di Trentin.

TAGS:
Vuelta
Trentin
Tarragona

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X