Vuelta: per Aru è l'ultima possibilità

Il sardo dell'Astana deve recuperare 6" al leader Dumoulin: nella 20esima tappa quattro salite per provare a riconquistare la maglia rossa

Vuelta, AFP

Ultima chiamata per Fabio Aru alla Vuelta di Spagna. Quest'oggi va in scena la 20esima tappa, di fatto l'ultima vera prima della passerella finale che domenica porterà il gruppo a Parigi: si parte da San Lorenzo de El Escorial e si arriva a Cercedilla dopo 175 km con in mezzo quattro salite di prima categoria. Il sardo dell'Astana dovrà fare di tutto per recuperare i 6" secondi che lo separano dal leader Tom Dumoulin e riconquistare la maglia rossa.

Fabio Aru ha la grande possibilità di conquistare il suo primo grande giro della carriera: per farlo dovrà staccare di almeno 7" il leader della classifica generale, il forte olandese della Giant Tom Dumoulin. Il sardo dell'Astana attaccherà nella penultima e 20esima tappa che conta quattro gran premi della montagna di prima categoria: l'ultima salita il Puerto de Cotos, 11 km al 5,3% di pendenza media. Aru dovrà staccare in modo netto Dumoulin perchè gli ultimi 17 km sono in discesa.

Non sarà semplice perchè l'olandese della Giant ha mostrato forza, senso tattico e maggiore brillantezza come successo ieri ad Avila, quando scattò a sorpresa nel finale sul pavè e guadagnò altri 3 secondi sull'italiano. Inoltre Dumoulin potrebbe contare sul sostegno della Tinkoff-Saxo di Majka: ieri Oleg Tinkov, boss della squadra, ha assicurato via Twitter appoggio all'olandese della Giant contro Astana e Movistar, una ruggine che risale al Giro d'Italia quando le due squadre attaccarono sul Mortirolo mentre Contador, in maglia rosa, era rimasto indietro per una foratura.

TAGS:
Fabio aru
Vuelta
Tom dumoulin

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X