Tirreno-Adriatico 2017: la Bmc vince la cronosquadre, Damiano Caruso leader

Come nel 2016 la formazione americana precede Quick-Step e FDJ. Quintana guadagna su Nibali e Aru

Tirreno-Adriatico 2017: la Bmc vince la cronosquadre, Damiano Caruso leader

Come dodici mesi fa è il Team Bmc a vincere la cronometro a squadre di 22,7 km a Lido di Camaiore che vale come prima tappa della Tirreno-Adriatico. Nel 2016 fu Oss a tagliare per primo il traguardo, stavolta è Damiano Caruso a passare prima di tutti e ad avere l'onore di indossare la maglia azzurra di leader della generale. Seguono Quick-Step e FDJ, quarta la Movistar di Quintana; limitano i danni Nibali e Aru.

E' partita per ultima con i gradi di favorita e non ha tradito la BMC, la forte formazione americana che vince la cronometro a squadre di 22,7 km a Lido di Camaiore, prima tappa della Tirreno-Adriatico 2017. Come lo scorso anno la BMC è la migliore e chiude la prova in 23'20" alla folle media di 58 km orari: seguono a 17" la Quick-Step di Tom Boonen, a 22" la FDJ di Pinaut e la Movistar di Quintana, a 25" la Orica-Scott di Adam Yates; chiudono la top ten la Bahrain-Merida di Nibali a 53" e l'Astana di Aru a 55". In ritardo la Bora di Sagan e il Team Sky di Landa, protagonista anche di una caduta durante il percorso con Gianni Moscon.

Il primo leader della classifica generale è Damiano Caruso che taglia per primo il traguardo della cronosquadre del Team BMC. Guardando i possibili big della generale Pinot, Quintana e Yates guadagnano una trentina di secondi su Nibali e Aru. Domani, giovedì, la seconda tappa, la prima in linea della "Corsa dei Due Mari": 229 km da Camaiore a Pomarance con arrivo in salita.

TAGS:
Ciclismo
Tirreno Adriatico

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X