Giro delle Fiandre: spettacolo Gilbert, trionfo da impazzire

Il belga, scattato a più di 50 chilometri dal traguardo, vince in solitaria a Oudenaarde e fa sua la Classica monumento per la prima volta in carriera

Giro delle Fiandre: spettacolo Gilbert, trionfo da impazzire

Impresa d'altri tempi di Philippe Gilbert che vince per la prima volta in carriera il Giro delle Fiandre: il 34enne belga della Quick-Step Floors, scattato a oltre 50 chilometri dal traguardo, trionfa in solitaria a Oudenaarde facendo sua la Classica monumento. Corsa da dimenticare per Peter Sagan, caduto a 15 chilometri dalla fine mentre era lanciato all'inseguimento di Gilbert. Secondo Greg Van Avermaet, terzo Niki Terpstra.

L'edizione numero 101 del Giro delle Fiandre va a un enorme Philippe Gilbert che, dopo i terzi posti centrati nel 2009 e 2010, riesce finalmente a trionfare mettendosi in bacheca la quinta Monumento in carriera dopo tre Giri di Lombardia e una Liegi-Bastogne-Liegi. Indicato dai pronostici della vigilia come possibile outsider rispetto ai favoritissimi Sagan e Van Avermaet, il 34enne belga della Quick-Step Floors compie un'azione che ha dell'incredibile: scatta in solitaria al primo passaggio sul muro del Kwaremont a 52 chilometri dal traguardo e, dopo avere percorso 7 muri in solitaria, resiste eroicamente fino alla fine e arriva per primo a braccia alzate a Oudenaarde togliendosi lo sfizio di oltrepassare la linea bianca a piedi con la bicicletta sulle spalle.

Fiandre da dimenticare invece per Peter Sagan che, lanciato all'inseguimento di Gilbert all'ultimo passaggio sul Kwaremont, cade rovinosamente trascinando a terra con sé anche Greg Van Avermaet e Oliver Naesen, due dei favoriti. Van Avermaet è il primo a rialzarsi: arriverà secondo con un distacco di 28", senza riuscire così a spezzare la maledizione che non lo vede mai vincere una Classica monumento. Per Sagan altra delusione che va ad aggiungersi a quelle recenti rimediate alla Milano-Sanremo e alla Gand-Wevelgem. Il podio del Fiandre 2017 si completa con l'olandese Niki Terpstra, terzo.

Giornata nera anche per Tom Boonen che, alla sua ultima apparizione alla Classica dei muri, viene tradito da un problema meccanico alla sua bici a una trentina di chilometri dalla fine: era stato proprio lui, nel 2012, l'ultimo belga a vincere il Fiandre prima di Gilbert. Buono il bilancio dei corridori italiani: il migliore è Sacha Modolo che centra il sesto posto. Filippo Pozzato è ottavo, Sonny Colbrelli decimo.

TAGS:
Ciclismo
Fiandre
Sagan
Gilbert

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X