Giro d'Italia, incidente ad Agrigento: gravissimo motociclista di un servizio d'ordine

Un'auto ha travolto un motociclista di 48 anni. Cambiato il percorso della quinta tappa

E' in gravissime condizioni il motociclista del servizio d'ordine investito prima dell'avvio della quinta tappa del Giro d'Italia. Sottoposto a un intervento chirurgico disperato nel reparto di neurochirurgia dell'ospedale Sant'Elia. Il paziente, spiegano i sanitari, presenta una vasta emorragia cerebrale e 12 costole rotte. La vittima dell'incidente è un imprenditore nel settore del commercio edile di 48 anni originario di Sambuca di Sicilia, che è stato travolto mentre era in sella alla moto lungo la statale 115.

Gli organizzatori della corsa sono stati costretti a cambiare il percorso iniziale della tappa. L'incidente si è verificato in prossimità del chilometro 0 della quinta frazione, ad Agrigento.

Il 48enne di Sambuca di Sicilia (Ag) è stato travolto mentre era in sella alla motocicletta Bmw Gs lungo la statale 115. L'uomo, di un servizio d'ordine privato, è caduto per l'impatto con la Fiat Stilo guidata da un agrigentino di 60 anni. La Fiat avrebbe forzato la chiusura di strada imposta, con tanto di transenne dall'Anas, lungo la statale. All'altezza del bivio per contrada Maddalusa, in territorio di Agrigento, così come in tutte le altre complanari, strade urbane e provinciali che si affacciano sulla statale Agrigento-Sciacca l'Anas - su disposizione della polizia Stradale - ha collocato, sbarrando di fatto l'accesso, le transenne.

TAGS:
Giro d'italia

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X