Giro d'Italia Handbike 2018, sabato il via da Abano Terme: un'edizione da record

Si parte con la prima tappa che terminerà a Montegrotto: oltre 110 gli atleti iscritti tra cui Cratassa, Berchesi e Porcellato

di CESARE ZANOTTO

E' tutto pronto per il Giro d'Italia Handbike 2018, che scatterà sabato pomeriggio con la prima tappa in programma da Abano Terme a Montegrotto, provincia di Padova. Partenza prevista alle ore 15 per un evento sportivo che profuma già di record: sono, infatti, oltre 110 gli handbikers iscritti tra i quali Mauro Cratassa (un grande ritorno), la plurimedagliata olimpica Francesca Porcellato e il campione spagnolo Martin Berchesi.

ZoomDisattiva slideshow
Foto 1

Ufficio Stampa

Foto 2

Ufficio Stampa

Foto 3

Ufficio Stampa

Foto 4

Ufficio Stampa

Foto 5

Ufficio Stampa

Foto 6

Ufficio Stampa

Foto 7

Ufficio Stampa

Foto 8

Ufficio Stampa

Foto 9

Ufficio Stampa

Foto 10

Ufficio Stampa

Foto 11

Ufficio Stampa

Foto 12

I numeri, notevoli, sono l'ulteriore prova di un Giro d'Italia Handbike sempre più diffuso anche a livello internazionale. "Sarà una prima, grande, attesissima tappa - annuncia il patron del Giro, Andrea Leoni -. Si correrà in uno degli scenari più belli selezionati per questa nona edizione, che ci avvicina sempre di più al decimo anno".

Presente anche la cantante Ivana Spagna, testimonial di una Corsa imperdibile come ha raccontato a Sportmediaset.it Fabio Pennella, presidente della manifestazione: "Guardando le imprese di questi atleti capisci quale sia la strada da percorrere. Il Giro handbike è difficile da raccontare, ma è facile vederlo e bisogna vederlo. E' un'emozione, che lascia qualcosa di importante".

TAGS:
Altrisport
Ciclismo
Sport paralimpico
Giro d'italia handbike

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X