Giro 2016: Nibali "Un'emozione indescrivibile"

Il siciliano dell'Astana, già trionfatore nel 2013: "Non ci sono parole, sono molto felice"

Nibali, foto Ansa

"Non ci sono parole, è indescrivibile". Vincenzo Nibali è il ritratto della felicità dopo la conquista del suo secondo Giro d'Italia. "E' stata un'emozione bellissima per tutto il percorso - ha detto il campione siciliano dell'Astana dopo l'ultima tappa della corsa rosa - Entrare qui nel circuito con questa folla è stato incredibile. Sono grandi emozioni". Nibali è stato raggiunto a Torino dalla famiglia: "Ora posso riabbracciali tutti".

Nibali ha tagliato il traguardo di Torino alzando il braccio del compagno Michele Scarponi: un omaggio al suo gregario che lo ha sostenuto durante tutto il Giro. Prima i due si erano scambiati una pacca sulla spalla in segno di festa. "La squadra è stata magistrale, hanno seguito perfettamente le nostre direttive ma poi ci vogliono le gambe, che hanno fatto la differenza. Quelle della squadra e quelle di Vincenzo". Così il direttore sportivo dell'Astana Giuseppe Martinelli a Rai Sport. "Conquistare questo giro è stato molto difficile - ha proseguito - Andalo penso sia stato il giorno più difficile, pensavamo di risorgere quel giorno invece abbiamo pagato ancora qualcosa. Il resto è storia".

"Voglio ringraziare la mia squadra, quelli di ieri e di oggi penso siano due dei giorni più importanti della mia vita", ha detto il colombiano Esteban Chaves dopo il secondo posto conquistato al Giro. "Questo è solo l'inizio, dobbiamo continuare a lavorare con questa voglia, arriveranno cose meravigliose. La mia caduta? E' sempre un po' pericoloso con la pioggia e il pavè, sono scivolato in una rotonda". "Ho avuto un'impressione fenomenale del Giro, mi ha affascinato. Il pubblico è straordinario", le parole di Alejandro Valverde, terzo. "Sono stato sul podio nei tre grandi giri, per me è un onore".

TAGS:
Ciclismo
Giro d'italia
Nibali