Giro 2015, 16a tappa: trionfa Landa, Contador da leggenda

Nel giorno del Mortirolo Aru crolla e lo spagnoo della Tinkoff ipoteca la maglia rosaì

Mikel Landa concede il bis trionfando nella 16a tappa del Giro d'Italia mentre Alberto Contador (terzo) chiude probabilmente i conti ipotecando la maglia rosa con una straordinaria rimonta sul Mortirolo (montagna Pantani). Crolla, invece, Fabio Aru che arriva al traguardo dell'Aprica con un ritardo di 2'50" dal compagno in Astana Landa, secondo ora nella classifica generale. Grande prova odierna di Steven Kruijswijk, secondo all’arrivo.

L'attesa per la 16a tappa è stata ripagata: Contador si traveste da Pantani sulla salita dedicata al Pirata in questo Giro, il Mortirolo, e riesce a recuperare il terreno perso nella discesa dell'Aprica a causa della caduta di Davide Malacarne che ha spezzato il gruppo di testa. All'imbocco del Mortirolo Aru, Landa e Kruijswijk hanno un vantaggio di 50 secondi sulla maglia rosa che affronta l'ascesa al massimo e riesce a raggiungere il terzetto di testa in pochi chilometri.

Contador prova anche l'azione solitaria e la vittima eccellente è proprio Fabio Aru che libera Landa dal ruolo di gregario (Landa) proseguendo la salita col suo passo. La giornata nera per il corridore dell'Astana prosegue con una foratura ai -20 dal traguardo. Sull'ultima ascesa di giornata per tornare all'Aprica Landa saluta Kruijswijk e Contador involandosi tutto solo verso la seconda vittoria in questo Giro dopo quella conquistata due giorni fa a Madonna di Campiglio. A 38 secondi di distacco arriva prima l'olandese della Lotto Jumbo e poi il Pistolero della Tinkoff-Saxo. Aru chiude settimo a quasi 3 minuti dal compagno di squadra. La nuova classifica generale vede saldamente Contador al comando con 4'02" su Landa e 4'52" su Aru.

TAGS:
Contador
Giro d'Italia
Aru

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X