Freccia Vallone: immenso Valverde, quarto trionfo

Azione strepitosa sul Mur de Huy e terzo successo consecutivo nella Classica delle Ardenne: mai nessuno come lui

Alejandro Valverde entra nella storia. Con una strepitosa azione sul Mur de Huy, lo spagnolo della Movistar vince l'ottantesima edizione della Freccia Vallone precedendo nel finale il francese Julian Alaphilippe e l'irlandese Daniel Martin. Per l'Imbatido è il quarto trionfo nella Classica delle Ardenne, il terzo consecutivo: un successo che lo fa entrare nella storia, mai nessuno è riuscito a vincere per quattro volte la Freccia Vallone.

Marcel Kint, Eddy Merckx, Moreno Argentin, Davide Rebellin: nomi storici del ciclismo, tutti con tre successi nella Freccia Vallone. Alejandro Valverde fa meglio, e coglie la quarta vittoria in carriera nella sua gara preferita diventando la leggenda assoluta della Classica delle Ardenne. Un successo di cuore e di testa, cercato, arrivato attraverso una spaventosa accelerazione nel finale che non dà scampo all'amico-nemico Purito Rodriguez e a tutti gli altri rivali. Sul Mur de Huy, con pendenze che arrivano al 25 %, non ce n'è per nessuno.

Il tutto con una dimostrazione di superiorità netta, nonostante la Etixx-Quickstep avesse provato a stringerlo nella morsa di Alaphilippe (secondo anche lo scorso anno) e Martin, secondo nel 2014. Note positive dalla spedizione italiana: Enrico Gasparotto (Wanty-Groupe Gobert) e Diego Ulissi (Lampre-Merida) si piazzano rispettivamente quinto e ottavo e colgono il loro miglior risultato alla Fleche. Ma là davanti c'è sempre l'Embatido, che domenica andrà alla caccia del suo quarto trionfo anche alla Liegi-Bastogne-Liegi.

TAGS:
Freccia vallone
Alejandro valverde